Ritorna la “Piazza Virtuale” del Comune

Dopo otto mesi di sospensione, riapre l’iniziativa grazie anche a un nuovo sito che comprenderà anche filmati, chat, notizie via Sms. Dal primo di novembre

Riapre la Bacheca virtuale del sito del comune di Saronno. Ma è solo una delle tante novità che presto si potranno vedere: vi saranno anche filmati, chat, notizie via sms (quest’ultimo già attivo da diversi mesi). Prima della chiusura della Bacheca, avvenuta a febbraio con l’avvicinarsi delle elezioni amministrative, in tre anni di attività erano stati lasciati dai cittadini oltre 40 mila messaggi, un terzo dei quali tutti del primo cittadino, Pierluigi Gilli, che rispondeva quasi quotidianamente alle problematiche che riguardavano la città. 

Ma sono molte le novità che dal primo di novembre caratterizzeranno il nuovo sito: una nuova veste grafica il cui complesso lavoro di restyling è stato completato in questi giorni con l’aggiunta di ulteriori, importanti servizi, tutti tesi a rendere più capillare, diffusa e tempestiva la comunicazione e l’informazione tra l’Amministrazione ed i Cittadini, con trasparenza ed efficacia. Gli utenti che si registreranno secondo la semplice procedura potranno usufruire di tre aggiornate bacheche tematiche, di una chat (prossimamente due, anche in francese per collegarsi con gli amici di Challans), della lettura immediata di avvisi, comunicati stampa, SMS, di filmati sugli eventi in città. Potranno anche ricevere direttamente a casa sul proprio computer e sul telefono cellulare newsletters e SMS.

Tante le novità che lo caratterizzano dunque, e per illustrarle alla cittadinanza è stato organizzato un incontro pubblico, che si terrà venerdì 29 ottobre alle ore 21 nella “Sala del Camino” di Villa Gianetti.
Assieme al sito verrà così riproposta anche la gettonatissima “bacheca”, la piazza virtuale che negli anni scorsi ha ottenuto un grande successo, con migliaia di messaggi “postati” dai cittadini. «Quattro anni or sono – dice il sindaco, Pierluigi Gilli – inauguravamo il sito ufficiale del Comune di Saronno e, circa un anno dopo, la bacheca, ossia il luogo in cui i Saronnesi potevano dialogare tra di loro e con il Sindaco e l’Amministrazione, sulle problematiche della città, in tempo reale. La piazza virtuale offerta dalle nuove tecnologie si è affollata molto rapidamente, al punto che, in poco più di tre anni, i messaggi hanno raggiunto le decine di migliaia, nell’àmbito di un dibattito continuo e nello scambio delle idee sulla città, spesso veri e propri spunti per interventi dell’Amministrazione».

Finalmente, dopo una lunga pausa dovuta al periodo elettorale e, poi, a necessità di carattere tecnico, riapre la bacheca, completamente rinnovata e resa più sicura.
«L’esperienza vissuta è stata apportatrice di molte soddisfazioni per quanti vi hanno partecipato – prosegue Gilli -, segno dell’ attenzione con cui i Saronnesi guardano alla loro città e del desiderio di contribuire, anche con la semplice segnalazione di un guasto, a rendere più vivibile ed a misura di tutti la nostra città. Un’esperienza felice anche sotto l’aspetto umano, giacché, al di là delle opinioni, sono nati e si sono rinsaldati cordiali rapporti di dialogo tra molti bachecari, cui non sono mancate le occasioni per incontrarsi dal vivo. Mi àuguro, come dicevo nel discorso del giuramento del mio secondo mandato, che il Comune rappresenti per tutti i Saronnesi la loro casa accogliente, il luogo non solo fisico in cui la Comunità si ritrova, a pieno agio; una comunità in evoluzione, dove tutti sono Saronnesi, di prima, seconda, terza o decima generazione; dove i Saronnesi sono donne ed uomini che sanno anche pensare insieme e che insieme sanno fare grandi cose e cose apparentemente piccole”: anche la bacheca può servire a questo scopo».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.