Ritrovato senza vita l’anziano disperso

Il corpo di Arturo Ferrario era nel locale caldaia di un condominio in centro città, dove una volta vi erano i bagni pubblici

È stato trovato senza vita nel locale caldaia di un condominio, a pochi centinaia di metri da casa. Arturo Ferrario non si era perso nei boschi, non aveva preso il treno per Milano, era rimasto in città, forse per cercare il bagno pubblico, che una volta si trovava proprio in via Santo Stefano, in quel condominio a corte dove oggi alle 15.30 è stato trovato il suo corpo senza vita.

Era uscito di casa 13 giorni fa e non vi aveva fatto più ritorno. Da tempo malato di Alzhaimer, per le ricerche si erano mobilitati Protezione Civile, Vigili del fuoco, Carabinieri e Polizia Locale. Per due settimane sono state anche fatte segnalazioni alla trasmissione televisiva Chi l’ha visto?. Ma dell’uomo di 81 anni nessuna traccia.

Mercoledì pomeriggio, l’addetto alla manutenzione del condominio a corte situato poco lontano dalla Chiesa prepositurale, ha trovato il corpo di Ferrario. Da una prima ricostruzione della vicenda sembra che l’anziano si sia recato subito in quel luogo e che non fosse la prima volta che andava dalle parti di quel condominio proprio perché una volta vi erano i bagni pubblici. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.