«Signor sindaco che fine ha fatto la sua promessa?»

A giugno il sindaco dichiara di voler trasformare il proprio aumento di stipendio in abbonamenti gratuiti per i bus urbani per persone anziane ultrasettantenne

Ogni promessa è un debito e ogni debito va pagato. La promessa fu fatta dal sindaco Aldo Fumagalli l’8 giugno scorso. In quell’occasione disse di avere trasformato l’aumento del suo stipendio mensile, pari a 1400 euro, in 300 abbonamenti gratuiti al servizio dei bus urbani per persone anziane ultrasettantenni. Di quel debito se ne è ricordato il consigliere comunale diessino Fabrizio Mirabelli, il quale, con un’interrogazione scritta urgente, chiede al Sindaco e a tutta la Giunta i risultati di quella promessa. Innanzitutto quante domande sono state  presentate alla segreteria del sindaco; come è possibile con la somma  di 1400 euro al mese assegnare 300 abbonamenti gratuiti se un abbonamento mensile (domenica compresa) costa 27, 50 euro; in base a quali criteri sono stati assegnati gli abbonamenti; qual è stato il limite di reddito al quale è stata data precedenza.
«Rimanianmo in attesa di una risposta», conclude laconico Mirabelli.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.