«Sono vigili non crociati»

Presa di posizione del sindacato Slai Cobas

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato del sindacato autonomo

Abbiamo letto le dichiarazioni di ieri della lega nord, che consideriamo davvero gravi.
Sia chiaro, i vigili sono dipendenti comunali come tutti gli altri e tra
le loro funzioni non sono è ricompresa la partecipazione a crociate dal sapore xenofobo.
In questo comune, come dipendenti, siamo abituati a trattare le persone, i cittadini,  nelle stesso identico modo, senza alcuna distinzione di categoria, razza e idea e vorremmo continuare ad operare così.
Non staremo certo in silenzio di fronte a tentativi di snaturare le
funzione stesse dei dipendenti comunali ed in  particolar modo dei vigili e ci riserviamo quindi la possibilità di intraprendere le iniziative sindacali che riterremo più opportune, qualora si volessero trasformare i vigili in crociati .
Per quanto riguarda la vicenda relativa alla moschea di Gallarate, non possiamo che auspicare una soluzione in grado di garantire i diritti ed il rispetto di tutti, indipendentemente dal loro luogo di nascita o dalle loro opinioni.
A chi blatera di "buonismo", non possiamo che rispondere che è molto facile usare il pugno di ferro, fare i cattivi, con i soggetti più
deboli, ben altro è prendersela con i potenti!

Slai Cobas

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.