Studiare all’estero grazie alla BPU

Tre le borse di studio finanziate dal gruppo bancario per vivere un anno di studio all'estero. Interessati i ragazzi neti negli anni '88 e '89

La Banca Popolare di Bergamo, nell’ambito dei propri interventi a sostegno della formazione dei giovani, mette anche quest’anno a disposizione di Intercultura la somma necessaria ad istituire tre borse di studio per frequentare un anno di scuola superiore all’estero. Grazie a questa stimolante ed intensa opportunità formativa, i ragazzi vincitori potranno confrontarsi direttamente con i loro coetanei stranieri e conoscere dall’interno la realtà quotidiana del Paese ospitante. 
La selezione avverrà tramite concorso cui possono partecipare gli studenti nati nel 1988 o nel 1989. 
In particolare, due borse di studio sono riservate ai giovani clienti della Banca Popolare di Bergamo titolari di conto/risparmio Record o beneficiari di polizze Progetto Studi. All’assegnazione della terza borsa di studio concorrono invece i non clienti. 
I depliant informativi contenenti la scheda di iscrizione sono disponibili presso tutte le filiali della Banca Popolare di Bergamo, le segreterie di numerose scuole superiori e sul sito
www.bpb.it
Le domande dovranno essere inviate entro il 25 ottobre 2004 all’Ufficio Relazioni e Promozione Eventi della Banca. Intercultura, che è stata la prima organizzazione italiana ad occuparsi stabilmente di scambi culturali tra giovani e che rappresenta in Italia i due organismi mondiali più importanti nel settore, sceglierà i paesi di destinazione in base alle predisposizioni dei vincitori e le famiglie di accoglienza, garantendo, grazie alla propria pluriennale esperienza, un collaudato sistema di preparazione e assistenza. 
Le prove di selezione si terranno a novembre e dicembre 2004, mentre il periodo di soggiorno avrà inizio nel luglio 2005. L’anno di studi all’estero è riconosciuto in Italia (art. 192 del Testo Unico sulla scuola numero 297/94); al loro rientro i borsisti potranno quindi riprendere regolarmente il proprio corso di studi, dopo un’eventuale prova integrativa sulle materie concordate con il Consiglio di Classe. 
Grazie alla Banca Popolare di Bergamo, 26 sono gli studenti che sino ad oggi hanno avuto la possibilità di vivere questa entusiasmante esperienza formativa, prevalentemente negli Stati Uniti d’America, in Germania, in Svezia ed in Honduras.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.