Tecnologia, concretezza e filosofia le parole d’ordine di Ticino informatica

Dal 20 al 24 ottobre la dodicesima edizione

Dodici anni e più vivace che mai. Dal 20 al 24 Ticino informatica si apre al pubblico con tante novità e uno spirito smagliante. Un’edizione nel segno della concretezza, come recita nella sua filosofia la presentazione di questa edizione. La rassegna presenterà settantacinque espositori e una ventina di eventi.

"Si vuole mostrare la tecnologia di oggi, piuttosto che dipingere un universo futuribile. – raccontano gli organizzatori – E di cose nuove ce ne sono, a partire dall’apertura della telefonia della terza generazione, l’UMTS, da parte di Swisscom, che viene fatta in modo intelligente, tralasciando la parola e concentrandosi sui dati, sfruttando quindi la possibilità di navigare ovunque ad una velocità pari a quella dell’ ADSL. Verrà presentata una scheda ingegnosa, che racchiude in se tutti gli standard di comunicazione, dal Wi Fi all’UMTS, passando attraverso il GSM e il GPRS. L’intelligenza di questo marchingegno risiede nella sua capacità di commutare da uno standard all’altro senza perdere la connessione. E’possibile quindi rimanere sempre in contatto con la rete aziendale indipendentemente dalla propria posizione. Microsoft presenta una nuova versione di Windows XP, la Media center Edition che è predisposta al controllo di tutti i dispostivi elettronici domestici, dalle televisioni fino a riproduttori MP3".

Una vera chicca è lo spazio dedicato alla casa. Una casa che molti vedono come quella del futuro, ma che a Lugano, nel Palazzo Congresi che ospita Ticino informatica diventa realtà.
"Una quindicina di aziende ticinesi, lavorando in team presenteranno una vera e propria casetta di settanta metri quadri concepita per rendere la vita più semplice e gradevole, utilizzando tecnologia liberamente acquistabile sul mercato a prezzi contenuti. Non si tratterà di simulazioni ma di una vera struttura abitativa con porte, finestre, tapparelle e tende, tutte rigorosamente controllate dal computer, per non parlare dell’irrigazione del giardino e del cancello. All’interno vi sarà una cucina con interessanti sorprese, una zona notte e un soggiorno. Una grande attenzione è stata dedicata all’impiego dell’informatica come abbattitrice delle barriere architettoniche, che non sono costruite di solo cemento".

Un salto di qualità è quello legato agli eventi. Non si è pensato solo alla presentazione delle aziende con i loro spazi commerciali, ma anche a momenti specifici di informazione e dibattito. Un’occasione d’oro per approfondire diversi temi caldi. "Si parlerà quindi dei rapporti tra la musica e la tecnologia (Banca del Gottardo) , di embeddeed computing, in collegamento con l’istituto AlaRI dell’USI ( cosa serve un chip nella giacca?) di SAP, di Oracle, e di innovatività per le PMI. SUPSI e Microsoft dedicheranno il pomeriggio del 22 alla sicurezza informatica, con un importante contributo da parte del centro Svizzero di calcolo Scientifico.
Ci si spingerà oltre, interrogandosi sul rapporto che esiste tra la cultura scientifica e quella umanistica: formule esatte contro formule magiche, è il contraddittorio tra il filosofo Massimo Donà e il matematico Piergiorgio Odifreddi, organizzato da BSI e moderato da Giancarlo Dillena. Le due culture sono incompatibili oppure si integrano? Forse questa antitesi è artificiosa, un prodotto dell’uomo a partire dalla rivoluzione industriale, visto che i grandi pensatori del passato, da Aristotele a Leonardo da Vinci, erano sia artisti che scienziati. Questa non è una questione retorica, ma si cala anche nel mondo operativo e del lavoro. Infatti in molte aziende le figure umanistiche hanno subito una rivalutazione, a dispetto della globalizzazione, anche perché la fame di creatività non è mai scemata, anche nella piazza finanziaria".

Informazioni utili

Ticino Informatica
20 – 24 Ottobre 2004
Palazzo dei Congressi

Orari:
Mercoledì a Venerdì : 12.00 – 21.30
Sabato e Domenica: 10.00 – 19.00

Costo dei biglietti:
Entrata : Frs. 10.-
Studenti e AVS: Frs. 5.-

Contatti:
Ticino Informatica
Via Carlo Frasca 3
Tel: +41 91 921 15 45
Fax: +41 91 924 10 06

Email: info@ti-info.ch
Web: http://www.ti-info.ch

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.