Trasporti più efficienti, grazie alla Regione

Ridefinite le sotto reti nord-sud, rafforzate le aree deboli, novità anche per le tariffe

Trasporti pubblici migliori  e più efficienti grazie anche alla Regione Lombardia, per i cittadini della provincia di Varese. 
La Giunta regionale della Lombardia, su proposta dell’assessore alle Infrastrutture e Mobilità Massimo Corsaro, ha infatti approvato le modifiche apportate dalla Provincia di Varese e dal Comune di Lecco ai loro programmi triennali dei servizi di trasporto pubblico locale. In particolare a Varese il programma triennale sarà la base per le gare dei servizi automobilistici. 
Grazie ad un contributo della Regione di 520mila euro annui, è stato possibile apportare delle modifiche alla rete del trasporto provinciale. In particolare sono state ridisegnate le sotto-reti Nord e Sud che saranno oggetto di due distinte gare per la gestione dei servizi di trasporto. Il nuovo contributo servirà a potenziare i servizi di trasporto nell’area dell’hub internazionale di Malpensa. 
Nel nord della provincia sono invece confermati i contenuti dell’intesa già raggiunta con il Comune di Varese sui servizi di area urbana, relativa a sei Comuni (Casciago, Induno Olona, Arcisate, Bisuschio, Buggugiate, Azzate) , i cui servizi sono organizzati nel contratto di servizio stipulato tra il Comune e il Consorzio Insubria che si è aggiudicato la gara urbana. Confermato anche il protocollo d’intesa con la Provincia di Milano per le linee le linee di collegamento interprovinciali. 
Nel nuovo Programma sono individuati anche i servizi di trasporto in aree a domanda debole: si tratta di alcune direttrici o corse che potrebbero essere gestite con modalità innovative da affidare in subappalto, per un totale di circa 200 mila bus/km nella sotto-rete Nord e 700 mila bus/km nella sotto-rete Sud. Novità anche in merito ai sistemi tariffari: al gestore Nord si richiede di realizzare tariffe integrate coi servizi di area urbana del Comune; al gestore Sud è richiesta la proposta di integrazione coi servizi urbani di Saronno e il raggiungimento di un’intesa con i Comuni di Busto e Gallarate. Infine sono fornite indicazioni sul grado di flessibilità della gara che sarà svolta nei prossimi mesi. In particolare vengono stabiliti alcuni obblighi di servizio per le corse scolastiche e per le corse con maggior carico di utenti delle ore di punta; un maggior grado di flessibilità viene previsto invece per le corse in fascia oraria di morbida. Ai concorrenti sarà chiesto di garantire per ogni linea il 70-80% dei bus/km previsti dai servizi minimi (a tutela delle linee a minor traffico di utenti), in quanto la restante quota viene determinata dai progetti dei concorrenti per puntare al miglioramento qualitativo e innovativo. «Le modifiche che sono state apportate – ha detto Corsaro – permettono di costruire capitolati d’appalto più aderenti alle esigenze di mobilità dei cittadini della Provincia di Varese».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 ottobre 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.