Arriva il Natale, i commercianti sono pronti

Presentate le iniziative per le prossime festività, a partire dalla "Mezzanotte bianca" del 15 dicembre

 Far crescere la città. È questo l’obiettivo del Comitato centro di Gallarate, che ha presentato nella sede Ascom di via Vespucci le iniziative per la stagione invernale. Ad un anno esatto dall’insediamento della presidente Milena Betto e del nuovo direttivo, il comitato che riunisce oltre l’80 per cento dei commercianti del centro cittadino tira le somme di una stagione che ha visto una lunga serie di iniziative: «Volevamo creare un gruppo coeso e compatto – spiega la Betto – e i risultati sono buoni. La collaborazione con gli enti gallaratesi è ottima, a partire da Ascom e dall’amministrazione comunale per arrivare alla Fondazione culturale e alla pro Loco. Vogliamo portare Gallarate ad essere più bella attraverso mercatini e iniziative che hanno avuto un ottimo riscontro di pubblico e risultati. I mercatini del sabato sono sempre pieni, andremo avanti su questa strada».

Il prossimo sabato 19 novembre allora spazio alla sagra della polenta e gorgonzola, con il ricavato devoluto alla Croce Rossa di Gallarate. «Sabato 26 novembre daremo poi vita – spiega Fabio Lunghi – ad un’iniziativa che speriamo possa svilupparsi nel futuro. Proporremo la scoperta, all’interno dei locali gallaratesi, della tradizione del vino, unendo la degustazione alla cultura e alla musica delle numerose vie del vino italiane. A breve avremo l’elenco completo dei locali che aderiscono, in primavera poi bisseremo l’iniziativa in centro, portando anche a Gallarate la cultura enogastronomia e musicale della tradizione vinicola italiana. I gestori dei locali sono entusiasti per questa iniziativa di tipo nuovo, che creerà stimoli e idee innovative».

Punta di diamante della stagione invernale sarà senza dubbio la riproposizione della “Mezzanotte bianca”: il 15 dicembre il centro si riempirà di musica e colori, illuminazione notturna e concerti, con la collaborazione attiva del Comune e della Fondazione culturale “1860 Gallarate città onlus”. Come lo scorso anno Gallarate sarà invasa festosamente da una marea di gente che arriverà per fare shopping e per festeggiare in un clima freddo, ma allegro, il Natale: «Dopo un anno sono gli stessi negozianti a chiederci di partecipare, nella consapevolezza di dover fare cultura e partecipazione oltre che cassa – spiega ancora la Betto -. Con il sindaco Mucci e il suo vice Caravati abbiamo poi stabilito un tavolo per coordinare le iniziative, evitando spiacevoli sovrapposizioni».

 Per i bilanci si attende ovviamente il Natale, anche se Lunghi si sbilancia nel dire che «il 2005 non sarà ricordato come un anno storico per il commercio. Ci sono segnali di lenta ripresa, ma anche le prospettive non sono delle più rosee. Non ci fasciamo la testa, però, e aspettiamo le feste». Tra gli obiettivi primari di Ascom e dei negozianti del centro storico c’è quello di attirare i tanti turisti di passaggio a Gallarate, provenienti dal vicino scalo della Malpensa: «Si vedono sempre più americani e giapponesi, si sente parlare in diverse lingue – conclude Lunghi -. Noi commercianti ci dobbiamo attrezzare per rispondere alle sollecitazioni del mercato, partecipando per esempio ai corsi di formazione di Ascom».   

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 novembre 2005
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.