I “drop-out” diventati imbianchini

Un progetto formativo nato nel 2002 all'Aslam di Samarate

 L’idea di presentare progetti formativi rivolti a soggetti “drop-out” (vale a dire adolescenti a rischio di dispersione scolastica) è sempre stato un obiettivo prioritario per ASLAM. Nel 2002 un imprenditore samaratese operante nel settore della decorazione e tinteggiatura d’interni ha evidenziato la difficoltà di artigiani del settore, prossimi alla pensione, a individuare nuove leve da far crescere e a cui trasmettere la passione per questo lavoro.

L’incontro di un imprenditore con ASLAM ha permesso la realizzazione di un tale percorso di formazione finanziato dal FSE, nel quale gli stessi artigiani si sono coinvolti come docenti, o meglio “maestri” che vogliono tramandare passione per il lavoro e competenza tecnica.

I ragazzi hanno aderito con entusiasmo, per la novità e il livello della proposta fatta da persone di ASLAM che li hanno accolti per quello che erano, condividendo con loro un’avventura che li ha resi, forse per la prima volta, protagonisti del loro destino. Quasi tutti hanno trovato nel tirocinio un trampolino di lancio per il mondo del lavoro.

Inoltre, durante le ore di attività pratica, con l’impiego delle varie tecniche, sono state decorate alcune stanze del Comune di Samarate.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 novembre 2005
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.