L’arte a canestro

Questa mattina la squadra della Whirlpool Varese ha visitato la mostra in corso a Villa Panza

Al completo per una trasferta un po’ speciale. Visi incuriositi per la novità, di fronte ai capolavori futuristi in mostra a Villa Panza. Questa mattina (mercoledì) la squadra di serie A della Whirlpool Varese ha visitato l’esposizione “L’Estetica della velocità” in corso fino al 27 novembre. Giocatori, allenatore e staff, sono stati accompagnati da Paolo Zanzi, art director e curatore dell’allestimento, ripercorrendo le tappe della ricerca della velocità che ha accompagnato l’uomo di inizio Novecento sia in arte che nella costruzione di nuove macchine e aerei. Anche un fuori programma ed un inedito coach Ruben Magnano (in una delle foto) alla guida della mitico Nibbio.

La mostra promossa dall’Università dell’Insubria, la Provincia e il Comune di Varese – in collaborazione con il Consiglio Regionale della Lombardia e il FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano si pone come una lettura  trasversale del movimento futurista – che coinvolge ambiti diversi quali arte e poesia, ricerca scientifica ed evoluzione tecnologica – prende spunto dal “fascino” di una data, il  1905, in cui si presentano in Europa intuizioni, studi, ricerche tali da costituire una svolta epocale. Due esempi fra i tanti: è di quest’anno la prima esposizione della teoria della relatività di Albert Einstein e, per quanto attiene al territorio, la sperimentazione sulle acque del Lago Maggiore di Enrico Forlanini.

Orari: 10-18 (ultimo ingresso 17.30). Lunedì chiuso.

Prezzi: Adulti € 6,00 – Ridotti (4-12 anni e studenti fino a 26 anni) € 3,00

Info: Villa Panza 0332-283960

servizi per il pubblico a Villa Panza:

Visite guidate (su prenotazione). Book-shop. Parcheggio interno e nei pressi della Villa.

Caffetteria e possibilità di brunch.

Galleria fotografica

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 novembre 2005
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.