Rosa: “Busto è pronta per il federalismo fiscale”

A margine della conferenza stampa sulla riorganizzazione della macchina comunale, il sindaco non lesina critiche ai vincoli della Finanziaria, che impedirebbero le necessarie assunzioni

In occasione della conferenza stampa convocata per fare il punto sulla riorganizzazione dell’organigramma comunale, il sindaco di Busto Arsizio, Luigi Rosa, ha espresso le sue considerazioni sulla situazione finanziaria del Comune e sulla necessità di misure ad hoc che favoriscano gli enti locali "virtuosi".

"Oggi Busto è sinonimo di sana amministrazione: ciò è ancor più rilevante se si considera che l’organigramma comunale non è al completo. Di tutti i dipendenti previsti in organico, ancora una trentina non potranno essere assunti. Abbiamo dunque necessità di colmare almeno questo vuoto. Tuttavia, alcune disposizioni delle leggi finanziarie in tal senso ci penalizzano: esistono vincoli che non ci permettono di adeguare il personale a quanto è previsto dalla dotazione organica. Ciò è ancor più assurdo se si tiene presente che Busto, comune virtuoso da un punto di vista amministrativo, viene equiparato alle più diverse situazioni presenti sul territorio nazionale, il che è veramente un grosso limite ed è una penalizzazione. Le entrate proprie del Comune di Busto coprono infatti il 94% delle spese correnti, dunque la quasi totalità. Ebbene, da un punto di vista legislativo, Busto è esattamente sullo stesso piano di Comuni che con le proprie entrate coprono solo il 30% delle spese correnti. È una situazione che reca disagio all’Amministrazione civica e che è necessario approfondire. Busto è pronta da tempo al federalismo fiscale: questa potrebbe e dovrebbe essere la soluzione adatta a questa particolare di situazione".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 novembre 2005
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.