Sette variazioni sul cielo

Una delle menti più brillanti della ricerca scientifica italiana ci invita a contemplare il cielo

Margherita Hack, astrofisica e una delle menti più brillanti della ricerca scientifica italiana, ha diretto a lungo l’Osservatorio astronomico di Trieste. In questo libro ci invita a contemplare con lei il cielo stellato per leggervi non fortune e destini dei potenti, come vorrebbe la “pazza scienza” dell’astrologia, ma l’avvenire dell’esplorazione umana. Come Colombo secoli fa si avventurò nell’Atlantico, così oggi siamo solo agli inizi della nostra odissea tra le stelle. Viaggi spaziali, ricerca di vita extraterrestre, origine e fine del nostro universo, pluralità dei mondi sono i temi che Margherita Hack modula qui per il lettore con la consueta maestria, non dimenticando mai il coraggio e la modestia necessari per leggere spregiudicatamente nel grande libro celeste. 

Tra i libri più fortunati di Margherita Hack ricordiamo L’universo alle soglie del Duemila (Rizzoli ’92) e L’amica delle stelle (Rizzoli ’98).

________________________________________

Margherita Hack
Sette variazioni sul cielo
Raffaello Coiitna Editore

pp. 264

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 novembre 2005
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.