Una candidatura Internet per le primarie dell’Unione

E' quella di Davide Corridore, che farà campagna elettorale su una web tv e propone internet gratis per tutti

E’ tutta sotto il segno di Internet la candidatura di Davide Corritore per le primarie di Milano. Corritore, Amministratore Delegato della società di sondaggi SWG, è dal  7 novembre 2005 ufficialmente in lizza nelle primarie dell’Unione per il prossimo sindaco di Milano insieme a Bruno Ferrante, Milly Moratti e Dario Fo. E l’ha fatto con una conferenza stampa diffusa via web a cui ha affidato le sue priorità per far ripartire lo sviluppo in questa città, secondo Corritore sempre più isterilita e invecchiata. «E’ necessario rendere di nuovo attrattiva questa città per i giovani – ha esordito il nuovo candidato – che ora invece vengono a Milano per studiare ma poi scappano».

Come? Con internet: gratis e per tutti, in banda larga e in rete wifi. Assurdo? Per niente. L’idea arriva infatti dall’esperienza di San Francisco, dove da alcuni mesi l’amministrazione comunale a messo a disposizione di tutta la cittadinanza la Rete in wifi.
«Con effetti immediati sull’attrattività della città da parte delle imprese» ha spiegato Corritore. Il costo? «Zero. Almeno a San Francisco, dove è stato  lanciato un bando per la fornitura del servizio, vinto da Google che l’ha offerto gratis. E ho ragione di pensare che possa succedere qualcosa di analogo anche qui».
Una proposta considerata cruciale per lo sviluppo di una città che vive soprattutto di editoria e comunicazione «Le prime città sono sorte sui fiumi, perché permettevano sviluppo e comunicazione. Il fiume di questa era è la Rete, e una città si sviluppa se questo fiume scorre liberamente».

Quella di internet però è solo la prima delle proposte di Corridore per “dare la sveglia” a Milano: «Le altre le faremo conoscere girando per i quartieri e utilizzando la Rete. Il sito che di fatto inauguriamo con questa conferenza stampa vuole infatti essere un luogo di confronto, aperto anche alle attività degli altri candidati ("perché le primarie fanno innanzitutto bene a tutta l’Unione" ha spiegato Corritore) e ai contributi di tutti coloro che vogliono segnalarci qualcosa di significativo in città».

Un sito che  risponde ai canoni più avanzati della comunicazione in rete: Www.milanopartecipa.org è infatti da considerarsi a tutti gli effetti una web tv o un video blog, secondo le ancora difficili definizioni nel campo della comunicazione in rete attraverso il linguaggio del video. E il suo webmaster è un blogger di lunga pezza: Alberto Biraghi,   giornalista della carta stampata folgorato sulla via del web, da molti anni ormai nel settore e ora sostenitore tecnologico della campagna di Corritore.

Una campagna che si rivolge evidentemente alla popolazione più giovane: «Questo è infatti uno dei miei principali obiettivi: riportare i giovani a votare – ha spiegato Corritore – Il grandissimo successo delle primarie, dove a Milano hanno votato in 100mila, è dovuto per il 63% a persone sopra i 55 anni, e solo per il 2% alla fascia dai 18 ai 25. E’ a loro a cui dobbiamo parlare, è a loro a cui dobbiamo fare proposte che permettano loro di lavorare serenamente in città e avere una casa. Perchè solo così Milano tornerà a svilupparsi e a rivivere, con beneficio di tutti».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 novembre 2005
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.