Vas, un’assemblea per chiarirsi le idee

Oltre 200 persone hanno partecipato all'iniziativ voluta dal sindaco Giorgio Merletti, affiancato dal vicepresidente del Parco del Ticino Maurizio Maggioni

Una serata per presentare la Vas (Valutazione ambientale strategica) alla popolazione: l’aula magna della scuola elementare Aldo Moro di Arsago Seprio era piena, oltre 200 persone per capire come un eventuale ampliamento di Malpensa possa influire su un territorio già al limite della tolleranza. La Vas è stata voluta da 47 sindaci e analizza le grandi opere progettate nel Nord Italia, in particolare nella zona tra Busto Arsizio, Malpensa, lo snodo autostradale Milano-Genova e la Tav Torino-Novara-Milano. La valutazione dello studio commissionato al Parco del Ticino, rappresentato in sala dal vicepresidente Maurizio Maggioni, è di netta chiusura ad un intervento come quello della terza pista, che, come ha detto il sindaco di Arsago Seprio Giorgio Merletti, «inserisce un ulteriore problema all’interno di un corpo malato. In un territorio con un indice di popolamento altissimo, il progetto di terza pista comporterebbe problemi ulteriori. Il modo con il quale i vertici della politica e gestionali stanno trattando la questione è assurda. Nel prossimo consiglio comunale – continua Merletti – approveremo quanto riportato dalla Vas, come hanno fatto e faranno altri comuni dell’area». I risultati dello studio del Parco del Ticino sono stati pubblicati lo scorso 7 novembre, ma quella di ieri sera è stata la prima assemblea pubblica che ha fotografato la situazione presentandola alla popolazione. La reazione è stata positiva, la partecipazione altissima, segno evidente di un interesse evidente per la salvaguardia del territorio.   

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 novembre 2005
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.