A Gavirate, vigili in stato di agitazione

Polizia locale ancora sul piede di guerra. L'ex comandante Manfroni nominato rappresentante sindacale aziendale

Riceviamo e pubblichiamo

Già nel mese di giugno dello scorso anno, l’Amministrazione comunale di Gavirate, nella persona del Vice Sindaco Simone Foti, aveva attuato un’iniziativa a dir poco discutibile: quella di istituire un servizio appiedato, lungo tutto il tratto di pista ciclo-pedonale del comune di Gavirate con un agente in servizio dalle ore 14.00, partendo dal confine del Comune di Varese fino ad arrivare al confine del Comune di Bardello, tre volte la settimana sotto il sole cocente di luglio e agosto, tutto questo con uno scopo non meglio specificato.
Dal mese di febbraio di quest’anno un ordine di servizio, datato 30 gennaio 2006, a firma del Comandante Lorenza Algiati, in netto contrasto con l’art. 8 della legge regionale 4/2003, non più derogabile dal 01.01.2006, che impone ai comuni che abbiano ottenuto finanziamenti regionali in tema di sicurezza, il divieto di utilizzare il personale della Polizia Locale in compiti ed attività che nulla hanno a che vedere con quelle d’istituto,  impone ai componenti il corpo di recarsi in discarica per effettuare controlli tesi a verificare che i rifiuti depositati siano quelli consentiti e siano depositati dai soli residenti o autorizzati, compito generalmente svolto dagli addetti alla piattaforma ecologica.
Quanto sopra, unito al fatto che:
• Nonostante le iniziative intraprese da questa organizzazione sindacale, per addivenire ad una composizione delle problematiche che si trascinano da mesi, non vi è stata alcuna volontà da parte dell’Amministrazione di cercare una soluzione;
• Alcuni lavoratori sono stati oggetto di iniziative disciplinari che appaiono pretestuose e in ogni caso sproporzionate rispetto alle violazioni delle norme contrattuali che si ipotizzano violate;
• Sono emerse nella programmazione lavorativa individuale, disposta dal Comandante Lorenza Algiati, attribuzioni di incarichi e mansioni non rispettose delle prescrizioni contrattuali né regolamentari dell’Ente, così come si sono verificate ingiustificabili difformità di valutazione su casi analoghi nel rilascio di permessi e congedi per ferie oltre che improvvise ed immotivate modifiche nel previsto turno lavorativo;
ha indotto quest’organizzazione sindacale a proclamare l’inizio di un nuovo stato d’agitazione del personale della Polizia Locale di Gavirate a far data dal 03 febbraio 2006 e a nominare, oltre alla rappresentante sindacale già presente in RSU, Mauro Manfroni, ufficiale di Polizia Locale presso il Comune di Gavirate, Rappresentante Sindacale Aziendale, al fine di seguire più da vicino l’evolversi della situazione e vigilare sul rispetto dei diritti dei lavoratori.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.