Agesci, medicina del lavoro e tirocini tra i provvedimenti del commissario prefettizio

"Spigolature" amministrative da Palazzo Gilardoni: due motorini e altrattante bici ritrovati e mai reclamati concessi in uso all'Agesci Bustotre

Tra i primi provvedimenti assunti dal suo insediamento dal commissario prefettizio Paolo Guglielman, l’amministrazione comunale ne segnala alcuni.

In particolare: la concessione all’Associazione Agesci Busto 3 di due ciclomotori e di due biciclette in giacenza presso il magazzino comunale. I mezzi di trasporto fanno parte dei beni mobili ritrovati e consegnati, ai sensi dell’art. 927 del codice civile, al Sindaco del Comune in cui sono stati trovati e la cui proprietà non è stata reclamata da nessuno. Si è quindi ritenuto opportuno accogliere la richiesta dell’Agesci di poter ritirare alcuni mezzi da destinare agli associati meno abbienti che li utilizzeranno per le uscite e altre attività dell’associazione.

È stato quindi rinnovato l’incarico alla società Perseo del dott. Giovanni Gorletta per lo svolgimento delle funzioni di “medico competente”, previste dal decreto legislativo 626/94, che obbliga le Amministrazioni comunali a sottoporre a sorveglianza sanitaria il personale dipendente esposto a specifici fattori di rischio per la propria salute. In particolare il medico competente provvederà a predisporre un piano di sorveglianza sanitaria in cui siano indicati i rischi specifici per la salute dei lavoratori dipendenti in relazione alla mansione svolta, la frequenza delle visite mediche, nonché degli eventuali esami necessari per valutare l’idoneità fisica alla specifica mansione. Provvederà inoltre ad eseguire accertamenti sanitari preventivi per constatare l’assenza di controindicazioni alla mansione alla quale i lavoratori saranno destinati, ed esprimere il giudizio di idoneità lavorativa specifica.

Infine, il commissario ha accolto la richiesta dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, approvando l’effettuazione di un tirocinio di una studentessa iscritta al secondo anno del corso di Laurea in Scienze del Servizio Civile. Obiettivo del tirocinio è la conoscenza diretta del mondo del lavoro con la realizzazione di momenti di alternanza tra studio e lavoro nell’ambito dei processi formativi. Lo stage si effettuerà presso gli uffici e i servizi del Settore Servizi Sociali del Comune, avrà una durata di 150 ore e terminerà entro l’anno accademico 2005/2006.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.