“Agesp, ultimo disastro del centrodestra”

Mariani (Margherita) attacca: "Amga Legnano procede sicura per la sua strada, co la collaborazione di Amsc e altri; e Agesp, che fa?"

Amga Legnano ha recentemente annunciato una serie di progetti di espnasione, tenendo conto del fatto che, a partire dal 2008, sarà possibile approvvigionarsi di gas
direttamente dalle società produttrici. La mossa strategica della società legnanese non resta inosservata a Busto Arsizio, tanto più che
nella società Entra Spa, che ha
partecipato alla gara per l’acquisizione diretta del gas, vi è quale azionista Amsc, la società di servizi del Gallaratese : "una società che a Busto Arsizio e alla sua muncipalizzata, Agesp Spa, dovrebbe
dire qualcosa" commentano dalla Margherita, nella persona dell’ex capogruppo Valerio Mariani.

"La futura socia di Prealpi servizi, visti i chiari di
luna del governo bustocco ha pensato di guardare avanti.
Giustamente" piccona il consigliere, da poco dimissionario con tutti i colleghi a seguito della crisi che ha portato alla caduta dell’amministrazione Rosa.
"E mentre evidenziamo l’ennesimo disastro della
gestione politica del centrodestra ci chiediamo: come potrà il nuovo CdA di Agesp Spa, nominato dal sindaco in zona Cesarini, concorrere
in maniera paritaria al progetto di Prealpi Servizi con chi ha già
rinnovato il proprio orientamento (AMSC Gallarate) ?"

Mariani ricorda che già da più di due anni l’Ulivo denunciava "il totale abbandono da parte del centrodestra Bustese dei progetti strategici
su gas e acque di Agesp spa", e che l’anno scorso la Margherita aveva lanciato l’allarme
chiedendo la possibilità di aprirsi anche ai legnanesi di Amga
Spa.
"L’Ulivo con grande senso di responsabilità, a dicembre,
aveva lasciato che il centrodestra provasse un ultimo disperato sforzo di
salvare il progetto strategico di Prealpi Servizi. Nulla è stato fatto" denuncia Mariani: "L’ex Sindaco Rosa se ne è completamente disinteressato,
preoccupato del proprio futuro politico. Il centrodestra, che governa in maggioranza Agesp
Spa, logorato da crisi interne e da una
gestione approssimativa della società, non ha dato alcun
segnale. E Agesp (Busto Arsizio) è stata tagliata fuori".
Ora che le elezioni si avvicinano a grandi passi, il centrosinistra si candida a governare la città: "e sarà anche su
questi problemi che nella prossima campagna elettorale il
centrosinistra darà certezza ai cittadini della volontà di governare. Attento al territorio, alle sue trasformazioni socio
industriali, cercando di recuperare un rapporto corretto e attento
con chi ha già definito le proprie strategie future nella
speranza di garantire solidità e futuro all’ultima grande risorsa
industriale
della nostra città".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.