Arci: «Cambiare Varese si può»

Al via la nuova campagna "per cambiare il Paese": distribuiti in città quaderni su cui scrivere i desiderata dei cittadini

“Cambiare si puo’” è la campagna promossa comitato provinciale di Varese dell’Arci. La campagna nasce in ambito nazionale e si rivolge a tutti coloro che sentendo l’avvicinarsi delle elezioni vogliono fare la loro parte per cambiare questo paese. Le adesioni al programma sono moltissime e riguardano l’intero Paese. Il programma riprende sostanzialmente i dieci punti recepiti dall’Unione e si rivolge agli elettori che vogliono difendere in primis la salvaguardia della costituzione, il ripudio della guerra e dei Cpt, la difesa dello stato sociale e le risposte ai bisogni delle fasce più deboli.

Anche a Varese l’Arci sta lavorando per estendere quest’iniziativa nelle altre città della provincia; in ambito locale viene proposto un “programma di governo” del centrosinistra per il cambiamento e l’avanzamento della nostra città che si basa principalemente su dieci punti: una cittadinanza attiva e partecipe, prioritarie politiche integrate per cultura, ambiente e turismo, interventi risolutivi, immediati e pianificati per inquinamento e mobilità, l’opposizione al precariato e l’esigibilità dei diritti, la promozione dei beni comuni, la promozione dei beni comuni, la promozione della scuola pubblica, il diritto e la libertà di informazione, un nuovo e accresciuto welfare municipale, migliorando la sanità, l’assistenza socio-sanitaria e i servizi della persona. Inoltre continua a sostenere la solidarietà e l’integrazione, la legalità e la sicurezza nella giustizia e nella parità diritti-doveri. Per ultimo la riqualificazione del sistema educativo, attuando il diritto allo studio a tutte le età, sviluppando e promuovendo il sistema universitario.

Per partecipare con proposte e suggerimenti, l’Arci ha distribuito dei "libri bianchi" in diversi punti della città, a cominciare dalla loro sede in Via del Cairo 34. Si tratta di quaderni a disposizione di quanti hanno pareri, idee e desideri da proporre. Tutte le indicazioni su come si vorebbe cambiare la città verranno poi raccolte in un volume che verrà pubblicato durante la campagna elettorale. L’elenco completo dei luoghi dove è possibili trovare i quaderni è consultabile sul sito della campagna  www.cambiarevaresesipuo.it .

«Partecipare a “Cambiare si Puo”  – esortano dall’Arci – significa anche dar voce a quella cittadinanza attiva che pur non appartenendo ad un partito vogliono lasciare il segno e che aprono la possibilità di creare uno spazio pubblico della politica».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.