Baff 2006, un festival di anteprime

L’organizzazione della kermesse cinematografica è in programma per i primi di aprile. Molte le trattative in corso. Premio sceneggiature: giunte 70 opere

«Idee ce ne sono tante, ma quest’anno, rispetto alle altre edizioni, punteremo tutto su anteprime nazionali». Celeste Colombo, direttore artistico esecutivo del B.A. Film Festival spiega le li linee che l’organizzazione vuole perseguire per la quarta edizione della kermesse cinematografica dal respiro nazionale che si svolge a Busto Arsizio. Già lo scorso anno le anteprime presenti al Festival erano ben 11, ma quest’anno pare si voglia fare di più, come spiega il presidente del festival, Gabriele Tosi: «Nelle passate edizioni era più semplice stilare un programma perché conteneva anche titoli già usciti nella sale. Quest’anno puntiamo ancora più in alto con titoli che siano anche di qualità e non ancora usciti sul territorio nazionale».

La struttura del festival sarà sempre la stessa che vede il concorso “Made in Italy” come cavallo di battaglia. Poi diverse sezioni collaterali, con video e mostre (lo scorso anno ha riscosso grande successo quella dedicata al mago degli effetti speciali Carlo Rambaldi), fino ad arrivare al concorso sceneggiature per lungometraggio, il cui termine per la consegna delle opere scade proprio oggi, mercoledì 31 gennaio. Alla redazione del festival sono giunte finora una settantina di sceneggiature: film non ancora realizzati che l’organizzazione selezionerà. Le migliori saranno poi promosse nelle principali case di produzione nazionali.
«Qualche sceneggiatura in meno degli scorsi anni, ma è un calo fisiologico – spiega Colombo –, siamo comunque molto soddisfatti. Per quanto riguarda il festival e il concorso Made in Italy, che riguarda i film, da adesso inizia il periodo caldo per la scelta e la ricerca delle anteprime. Potrebbero esserci diverse sorprese strava facendo, sono in corso molte trattative».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.