«Basta inaugurazioni, il governo intervenga per rilanciare Anas»

La denuncia da parte del sindacato: «Palazzo Chigi faccia qualcosa per garantire gli interventi sulla sicurezza stradale»

Riceviamo e pubblichiamo

La fantomatica e fumosa politica delle grandi opere tanto sbandierata dal Governo si contrappone a ciò che nella realtà vene poi fatto.

E’ evidente a tutti lo stato disastroso di ANAS alla quale spetta il compito di garantire il servizio sulle strade statali (circa 970 Km in Lombardia).

Le scellerate scelte compiute nelle ultime finanziarie,  hanno ridotto i fondi destinati all’ANAS per più del 50 %.

Allo stesso tempo, con un’ operazione di finanza “creativa”, nel tentativo di ripianare i conti pubblici, si decide di portare fuori dalla Pubblica Amministrazione l’Azienda, lasciando a lei i debiti e spezzettandola. 

Una politica di questo tipo porterà oltre alla sospensione delle opere già in cantiere  anche  a tagli sul personale impiegato a garantire la sicurezza sulla viabilità ordinaria.

I prevedibili risultati sono sotto gli occhi di tutti, visto quanto già oggi succede in caso di eventi atmosferici.

Le organizzazioni sindacali hanno denunciato l’insostenibilità di scelte di un Governo allo sbando che peggiorerebbero, ulteriormente, le pessime condizioni dei servizi e della sicurezza stradale.

Il gruppo dirigente Anas si è accodato alle decisioni del Governo, lasciando i lavoratori e gli utenti, soli, a fronteggiare una controparte politica sorda alle loro richieste che puntano ad un rilancio dell’Azienda.

A vent’anni dall’apertura dei cantieri, l’inaugurazione di oggi della “Lecco – Ballabio”, alla presenza di alcuni Ministri, appare solo un evento pre-elettorale.

Quest’opera non risolverà i gravi problemi viabilistici del territorio lecchese, che si sono aggravati di anno in anno, di fronte all’inerzia del Governo. Il sindacato e i lavoratori protestano e avanzano proposte concrete e alternative per il rilancio dell’Azienda Anas, rivendicando investimenti urgenti, necessari a garantire la manutenzione e la sicurezza sulle strade.

F. FEDELESegretario Generale FILT CGIL Lombardia
D. BALOTTA – Segretario Generale FIT CISL Lombardia

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.