Bilancio 2006: dopo le promesse, l’incoerenza

La lega Nord attacca la giunta samaratese: aumenti dell'Ici, tassa dei rifiuti e taxi azzurro al centro della questione

Riceviamo e pubblichiamo

Cambio di maggioranza a Samarate e in pochi mesi cambia la politica fiscale del Comune di Samarate e  sull’ICI  il sindaco Solanti inverte la rotta. Dopo che nei cinque anni di governo del centrodestra e della Lega Nord l’ICI era complessivamente diminuita* la sinistra piazza la stangata: aumenta  quasi del 20% l’imposta sulle seconde case e aumenta più del 40% l’ICI  sulle aree edificabili.

Non ci si poteva aspettare altro da chi non ha grande rispetto della proprietà privata; la Lega Nord ritiene l’ICI una tassa sulla proprietà, una vera e propria IMPOSTA PATRIMONIALE  tanto amata da politici come Bertinotti e Rifondazione Comunista. Quello che accade a Samarate è solo la premessa di quanto potrebbe accadere se le elezioni politiche fossero vinte da Prodi e il centrosinistra.

Inoltre come a livello nazionale, anche a Samarate la  confusione è all’ordine  del giorno: Prodi scrive un programma di 400 pagine che il giorno dopo alcuni suoi alleati già  buttano nel cestino; Solanti che di pagine ne ha scritte 25, dopo essere stato eletto ne ha buttate 7 o 8 e oggi dimentica una buona parte di quelle rimaste.

Alcuni esempi?  Eccoli :

 · Viene aumentata la tassa rifiuti del 3% per tutti; il programma prevedeva esplicitamente di non aumentare per 3 anni le tasse comunali che gravano sulle imprese!

 · Come detto viene aumentata l’ICI sulle seconde case, cioè sugli immobili in affitto; il programma prevedeva esplicitamente, per affrontare il problema casa e calmierare gli affitti “la riduzione dell’aliquota ICI per i proprietari che applicano canoni moderati”!!!!! Senza contare che a Samarate non ci sono seconde case “di villeggiatura” ma in  molti casi sono in uso gratuito  a figli o parenti stretti dei proprietari

 · La tariffa del taxi azzurro, utilizzato esclusivamente da anziani e portatori di Handicap,  viene aumentata del 20%. Citiamo sempre il programma di Solanti “con anziani, famiglie che faticano ad arrivare a fine mese, portatori di Handicap, il comune deve fare scelte di solidarietà”. Bella solidarietà!!

 · Il servizio di trasporto scolastico è cancellato!! (da giugno non sono più previsti i soldi!! ) mentre nel programma si parlava di “riqualificare e ampliare i servizi complementari all’ istruzione”.

Le scelte per il 2006 di Solanti e dei suoi assessori colpiscono quasi esclusivamente le fasce deboli della popolazione: famiglie in affitto che vedranno il canone mensile aumentare, anziani e PdH, studenti costretti ad usufruire dei servizi scolastici (ci sarebbe da aprire la parentesi dell’aumento di mezzo euro sui buoni pasto ma dedicheremo un comunicato apposito al tema istruzione).

Ai proprietari delle aree edificabili, che non sono certo una fascia debole ma neanche immobiliaristi alla Ricucci, arriva un aumento ICI  gigantesco: +40% ma diventerà quasi sicuramente +50-60% perché verranno aumentati anche i valori di riferimento per il calcolo. Risultato? Qualche centinaio di euro all’anno in più per ciascuno; Centrosinistra senza pietà!

Solanti e i suoi assessori aumentano tasse e tariffe invece di incidere sull’efficienza della macchina comunale: scelte più rapide e oculate ad esempio solo sulla trasformazione in società per azioni della Municipalizzata avrebbe consentito di non aumentare l’ICI. La Lega Nord lo ha sempre sostenuto in consiglio comunale e nelle commissioni di approfondimento ma l’Amministrazione comunale non vuole ascoltare. La Lega Nord metterà nero su bianco le sue proposte per evitare che i samaratesi vengano colpiti da questi balzelli e dimostrerà che tutti questi aumenti si possono evitare.

* dal 2000 al 2005 le aliquote non sono aumentate; nel 2000 l’aliquota sulle aree edificabili è stata abbassata al 5 per mille; nel 2002 la detrazione sulla prima casa è stata aumentata a 125 euro ( e quindi, pur ad aliquota invariata sono diminuite le somme da pagare sulla prima abitazione) mentre per le seconde case sfitte c’è stato un punto di aliquota in più ( in realtà quest’ultimo provvedimento era di stimolo a non tenere sfitte e inutilizzate le seconde case per affrontare il problema della disponibilità di alloggi e calmierare il mercato; proprio in questi ultimi giorni il vicesindaco ha nuovamente posto il “problema casa” a Samarate .

Il Segretario Cittadino     
Marco Duò           

Il Capogruppo Consiliare

Valentino Celotto

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.