Bun sì, ma minga cujun

La Grande Fuga continua. Dopo avere data per certa la candidatura a sindaco di Maroni Roberto, adesso nella Lega si è più sfuggenti sull’argomento perché a quanto sembra Bossi Umberto a Roma vuole ancora contare su un elemento di spessore.
Bonomi Beppe, uno che avrebbe fatto strame di voti nella mia borghesia, intervistato dal prealpinista Gianfranco Giuliani, ha detto chiaro e tondo che non parteciperà alla corsa a Palazzo Estense. Sa che gli integralisti del suo partito non lo amano.
Se sarà coerente, a dire di sì ci proverà Fontana Attilio: mesi fa, in tempi non sospetti, dichiarò a questo giornale che se gli sarà stato chiesto si candiderà per Palazzo Estense. Però al Pirellone Fontana è un eccellente uomo immagine…
C’era il problema di far dimenticare Fumagalli, di rianimare il popolo leghista e di non perdere il comando della coalizione di centrodestra: ecco perché Bossi ha buttato sul tavolo del gioco il “carico” Maroni, ma se non si risponderà alle attese degli elettori del Centrodestra con uomini e programmi in grado di garantire il riscatto dopo anni di buio, per Carroccio e alleati potrebbero esserci sorprese, tanto più che gli avversari discutono, si confrontano, lasciano trapelare qualche indicazione, ma saggiamente hanno preso tempo per scegliere il candidato a sindaco: non vogliono lasciare in sospeso nessun punto dell’accordo politico e di programma.
C’è una sola pentola dove a quanto sembra non si fa brodo nuovo.
In Forza Italia nulla al momento è cambiato. La conferma di una “panchina” che non ha ottenuto grandi risultati potrebbe essere comunque positiva se accompagnata da scelte chiare e innovative. Varese è piccola, il pettegolezzo è pane quotidiano: se dovesse essere vero che tra forzisti e dintorni sono ancora molto ascoltati personaggi usciti con le ossa rotte da tangentopoli allora, si sfiderebbe un elettorato da sempre fiducioso e come tale fedele. E se è vero che noi moderati in qualche misura possiamo essere accostati ai buoni villici, è anche certo che non siamo tonti. Bun sì, ma minga cujun.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.