Bus extraurbani: pace fatta tra Saronno e Milano

Questa mattina a Villa Recalcati positivo incontro tra le parti con la mediazione della Provincia di Varese

Torna il sereno tra l’Amministrazione comunale di Saronno e la Provincia di Milano, dopo le contrapposizioni della settimana scorsa sull’attraversamento degli autobus di linea extraurbani e il nuovo capolinea cittadino.

Dopo i contatti nei giorni scorsi tra  il presidente varesino Marco Reguzzoni e il presidente della Provincia di Milano Filippo Penati, questa mattina a Varese si sono incontrati l’assessore alla viabilità di Villa Recalcati Carlo Baroni e l’assessore della Provincia di Milano Paolo Matteucci che insieme al sindaco di Saronno Pierluigi Gilli hanno tracciato le condizioni per risolvere il problema ma anche per sviluppare una futura collaborazione che, coinvolgendo anche la Provincia di Como, possa contribuire a pianificare meglio la programmazione della viabilità nell’area saronnese.

Al termine di un’ora e mezza di dialogo, ecco spuntare dal cilindro una serie di indicazioni che lasciano tutti soddisfatti. Accordo sulla necessità di creare un nuovo capolinea senza eliminare soste già esistenti, accordo per fissare una nuova fermata per i bus in orari scolastici, fermata che sarà molto prossima alla zona studi e rispetto per le esigenze di viabilità sempre richieste dal Comune di Saronno. Accordo anche sulla proposta di istituire un tavolo tecnico di confronto fra i tecnici degli assessorati alla viabilità delle Province di Varese, Como e Milano per definire una più razionale risposta ai problemi della viabilità in un territorio congestionato.

«Sono molto soddisfatto dell’esito di quest’incontro – ha commentato Pierluigi Gilli, sindaco di Saronno  – non solo perché si sono avviate le soluzioni a problemi contingenti ma anche perché si sono poste le basi per un discorso più ampio come quello della viabilità a cavallo di tre province i cui confini si incontrano proprio nell’area saronnese».

«Mi sembra che si stia avviando un positivo confronto per dare una concreta risposta a problemi che esistono – ha detto Paolo Matteucci, assessore alla viabilità della Provincia di Milano – garantendo da un lato la qualità del servizio, dall’altro un concreto rispetto per i problemi della città di Saronno».

Secondo Carlo Baroni, infine, le conseguenze dell’accordo di questa mattina a Saronno  «saranno operative con il mese di settembre» per dar tempo ai tecnici di verificare le soluzioni applicabili, creare le nuove pensiline per le soste e realizzare la nuova area terminal.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.