Caputo conferma le dimissioni da Insieme per Castellanza

L'ex candidato sindaco alle elezioni del 2004 cita "un disagio personale" per le recenti scelte dell'associazione alla base della sua decisione

 

Riceviamo e pubblichiamo

In
data 15/02/2006 ho rassegnato le dimissioni da presidente e da
associato di Insieme per Castellanza.

Nella
mia lettera di dimissioni ho confermato la personale stima e il
ringraziamento a tutti gli associati.

La
scelta, esclusivamente di carattere politico, è l’espressione
di un disagio personale che non volevo influenzasse l’attività
del gruppo.
Le
motivazioni sono legate ai ripetuti rinvii in merito a scelte di
indirizzo e di alleanze, alla messa in discussione del ruolo
apartitico dell’associazione e a qualche personalismo di troppo.

Ritenevo
che, da subito, Insieme per Castellanza dovesse continuare il
percorso intrapreso, ricercando e stimolando la partecipazione di
persone rappresentative, con la disponibilità al dialogo per
alleanze in linea con principi, ideali e obiettivi dell’associazione.
Non
credo ai così detti governi di transizione, istituzionali, di
garanzia o, termine ancor peggiore, di salute pubblica, ma alla
definizione di un riconoscimento reale del ruolo delle minoranze,
vera espressione di garanzia all’interno di una gestione di
governo.

Non
ho ancora deciso se mantenere un mio impegno politico, di sicuro sarà
subordinato ad espressioni di principi e valori, ma soprattutto alle
esigenze familiari e di lavoro. Voglio
solo cogliere l’occasione per esprimere parole di apprezzamento a
don Marelli per l’attenzione dimostrata alle problematiche
amministrative, ma lo invito ad un maggior rispetto di quanti si
spendono in politica e ad evitare inutili generiche insinuazioni.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.