Carta di soggiorno, si accorciano i tempi

Da metà gennaio è attivo un servizio all'Informalavoro che evita le code in Questura a chi deve fare il primo passo verso il permesso di soggiorno

Basta code in questura, almeno per il primo passo nella lunga strada verso il permesso di soggiorno. L’Unione dei Comuni di Lonate Pozzolo e Ferno da metà gennaio ha promosso un servizio per richiedere l’appuntamento per il rinnovo del permesso di soggiorno o per il rilascio della carta di soggiorno, direttamente all’ufficio Informalavoro dei due comuni. Sono già una cinquantina gli extracomunitari che hanno usufruito del servizio, che permette di accorciare i tempi e di avere un’accoglienza sicuramente migliore e più confortevole, evitando le lunghe code in Questura. Con gli uffici di piazza Libertà i contatti sono costanti, la collaborazione di ispettori e personale è altissima, come confermano i responsabili del Comune di Lonate Pozzolo: i dati immagazzinati a Lonate e Ferno vengono trasmessi ad un database centrale. Inoltre a chi chiede l’appuntamento per il rilascio della carta di soggiorno o per rinnovare il permesso stesso viene anche fornito l’elenco completo dei documenti necessari per completare l’iter in Questura. L’invito ad estendere il servizio in tutti i comuni della provincia è stato inoltrato dalla Prefettura: un modo interessante per facilitare la vita a tanti immigrati in attesa di regolarizzazione.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.