Cerca di mettersi in regola, finisce ai Miogni

Il giovane albanese protagonista della disavventura non sapeva di avere a proprio carico un decreto d'espulsione

Va in Commissariato per farsi regolarizzare e finisce dritto in carcere. È successo oggi ad un ragazzo albanese di 19 anni, arrestato negli uffici del Commissariato di Polizia di Varese. Il giovane era fuggito da
un istituto quando era ancora minorenne, e non sapeva che sul suo capo pendeva un provvedimento d’espulsione emesso dalla Prefettura.

Così, quando si è recato in Commissariato per farsi mettere in regola, un breve controllo è bastato a gli agenti per accertare la sua posizione, ammanettarlo senza troppe cerimonie e condurle ai Miogni in attesa di giudizio. Di questo passo, la voglia di mettersi in regola passerà anche a chi non ha nulla da nascondere: non si sa mai.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.