Chi ci dirà la verità?

Cosa sarà il nuovo ospedale? Dopo tanti mesi di attesa sta per arrivare il momento della verità. E forse non sarà una sorpresa

Erano 750, fino ad un mese fa, i posti letto del futuro ospedale. «È la risposta a tutti i problemi attuali del Circolo» ripeteva l’allora direttore generale dell’ospedale Roberto Rotasperti ogni volta che il Pronto soccorso andava in tilt».
«Quando inaugureremo la nuova struttura – ha più volte spiegato l’ex dg –  i problemi legati alla carenza di posti letto saranno risolti e Varese potrà tornare ad avere una realtà al pari di Como che vanta 1000 posti letto, o Brescia che ne ha 1200 o Pavia che conta su 900 letti».

Oggi, il nuovo direttore ci dice che il nuovo ospedale avrà 80 letti in più, che in tutto si arriverà a 630 posti. Ma cos’è cambiato in un mese? Dove sono finiti 120 letti?

Ci dicono che i posti verranno sacrificati per ospitare la "logistica", ambiti indispensabili a medici e infermieri per fare il proprio lavoro. Il progetto del cantiere ha ormai qualche anno: ci voleva il dottor pampari per capire come si lavora in reparto? Chi ha progettato l’ospedale ad H non aveva idea di quali fossero le necessità di chi ci lavora?

Ci dicono che i paragoni con realtà ospedaliere di altre città non sono significative perchè ogni situazione è peculiare e che la nuova struttura saprà intercettare tutte le esigenze della popolazione residente. Come mai, allora, a quanti attendevano per intere giornate al pronto soccorso veniva spiegato di pazientare perchè il Circolo è ormai sottostimato per il suo bacino d’utenza?

La confusione regna sovrana: allora ci tornano in mente i tanti campanelli d’allarme suonati e poi smorzati in questi ultimi mesi, non ultimi la mancanza di fondi per acquistare le apparecchiature e poi la mancanza di personale infermieristico per "corpire" i nuovi posti letto. Forse che l’automobile nuova di pacca non abbia carburante per camminare?

Sembra quasi che il "diamante" tanto sbandierato sia in realtà uno "zircone". Ci invitano a non gettare fango su un’opera comunque meritoria. Lungi da noi l’idea di sminuire il valore del futuro ospedale.
Ma perchè fino ad oggi sono state dette tante cose non vere? Chi ci dirà la verità? 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.