Cocquio propone i sapori della Sardegna

Domenica 12 febbraio una laboratorio di cucina e una cena sarda al Circolo S. Andrea

Degustare i sapori della Sardegna e, perchè no, impararne alcuni segreti, è un’idea del Circolo S. Andrea di Cocquio Trevisago che propone, per domenica 12 febbraio alle ore 19,30, una “Cena Sarda”.
Durante la giornata verrà, invece, creato un laboratorio condotto da Roberto Soru e Giada Lugli, esperti di formazione pr adulti e appassionati di cucina.
Verrà consultata una biblioteca di cucina e territorio e  saranno presentate proiezioni di video e musica.
Il menù della cena avrà protagonisti prodotti e piatti tipici dell’isola.

Nell’antipasto, per esempio, faranno capolino la ricotta mustia, creata con puro siero di latte vaccino, salata in superficie, e il pane guttiau, ovvero pane carasau, sfoglie finissime di pane condite con sale e olio extravergine.

I primi piatti consistono in una zuppa gallurese, composta da pane e formaggio, e Currujones con ricotta ed erbette, pomodoro fresco e pecorino.

Come secondo la tradizione sarda non può che proporre l’agnello, accompagnato da olive e finochietto e seguito da “patate in cappotto” e da una purea di fave con guaciale croccante.

Per concludere in bellezza trionferanno, come dolce, i “sospiri nuoresi”, detti anche “gueffos”, piccole palline leggermente schiacciate, composte da mandorle tritate, zucchero, limone, acqua di fior d’arancio avvolte in carta colorata; pasta di nocciole di Sardegna, miele di montagna e zucchero.

Per prenotarsi alla cena, del costo di 20 euro, è necessario iscriversi entro e non oltre il 10 febbraio, mentre l’iscrizione per i laboratori è a parte.

Per partecipare, o per qualsiasi altra informazione, è necessario telefonare al Circolo S. Andrea (0332-700144).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.