Contributi per le scuole dell’obbligo

88.000 euro stanziati per le scuole pubbliche e private della città come contributo generale; altri 34.000 andranno agli istituti comprensivi per progetti specifici

In una delle ultime sedute, la Giunta Comunale ha deliberato l’erogazione di un contributo di 88.000 euro alle scuole dell’obbligo cittadine per il supporto delle attività didattiche per l’anno scolastico 2005/2006.
Le disposizioni contenute nella Legge Regionale sul Diritto allo Studio prevedono l’erogazione di tali contributi al fine di favorire la frequenza scolastica e concorrere alla realizzazione degli obiettivi della programmazione didattica e educativa.
Il contributo viene ripartito fra tutte le strutture scolastiche sino alle scuole secondarie di primo grado cittadine, statali e non statali, e viene utilizzato per l’acquisto del materiale occorrente per il regolare funzionamento amministrativo (forniture dei registri, degli stampati, della cancelleria), per il supporto delle attività didattiche nelle scuole e per l’acquisto, il rinnovo, la conservazione e la manutenzione delle attrezzature tecnico-scientifiche e dei sussidi didattici (compresi quelli audiovisivi), nonché per l’acquisto di materiale di consumo per le esercitazioni e dei libri scolastici per le biblioteche scolastiche.
Il contributo erogato già da alcuni anni secondo le esigenze didattiche delle varie scuole risulta molto efficace, in quanto permette agli istituti di avere con immediatezza la disponibilità del materiale didattico occorrente e di poterlo acquistare con le caratteristiche specifiche che solo gli operatori scolastici sono in grado di determinare in base alle varie esigenze.

La Giunta ha poi deliberato anche per l’anno scolastico in corso l’assegnazione di un
contributo economico agli Istituti Comprensivi cittadini per
l’attuazione di progetti specifici programmati.
La Legge Regionale n.31/1980, “Diritto allo studio – norme di
attuazione”, prevede, infatti, l’erogazione di contributi al fine di
favorire la realizzazione degli obiettivi della programmazione
didattica e educativa.
In base a ciò il Comune di Busto Arsizio, da alcuni anni, oltre a
provvedere direttamente alla fornitura di materiale per la
realizzazione di progetti specifici rientranti nella programmazione
didattica approvata dai vari Consigli di Circolo e di Istituto, eroga
anche dei contributi che le varie scuole utilizzeranno per gli acquisti
necessari.
La somma messa a disposizione per finanziare i progetti che verranno
presentati dai singoli istituti dei tre ordini di scuole (scuole
dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado) è pari a 33.980
Euro circa e verrà ripartita tra i 7 Istituti Comprensivi: Istituto
Comprensivo Bertacchi, Istituto Comprensivo Bossi, Istituto Comprensivo
Crespi, Istituto Comprensivo De Amicis, Istituto Comprensivo Galilei,
Istituto Comprensivo Pertini, Istituto Comprensivo Tommaseo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.