Da Caracas con 20 chili di coca, due arresti

Il corriere ha collaborato: in manette anche un mediatore di origine tunisina

Lo fermano con venti chili di coca, lui parla e aiuta le fiamme gialle ad arrestare il mediatore dell’affare. E’ accaduto in questi giorni a Malpensa dove la Guardia di Finanza ha messo a segno una brillante operaziuone per contrastare il traffico internazionale di cocaina. Un corriere di nazionalità anglo-giamaicana è stato intercettato all’aeroporto di Malpensa in arrivo da Caracas con 20 chili di coca contenuti in un bagaglio al seguito. Messo alle strette, il trentenne ha parlato, collaborando con gli inquirenti che hanno potuto così arrestare il mediatore dell’affare, un tunisino che aveva il compito di lavorare per l’organizzazione che aveva dato mandato al corriere di far arrivare in Italia il prezioso carico.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.