Da Villa Panza al peperoncino di Soverato. Un week end piccante

Tutti gli appuntamenti del fine settimana in provincia

In primo piano
Personaggi, testimonianze, concerti: un ciclo di quattro appuntamenti per ricordare altrettante personalità, varesine, ma non solo, che hanno dato lustro alla città di Varese.
E’ questo l’esordio di un fine settimana che si presenta, oltre che favorevole da un punto di vista metereologico, ricco di incontri con artisti ed intellettuali che, direttamente o attraverso le loro opere, ci permetteranno di osservare la realtà da angolazioni diverse e, il più delle volte, inusuali.

Eventi culturali
Si comincia alle ore 11.00 di sabato nella suggestiva cornice del Salone da ballo di Villa Panza a Varese. L’evento è in ricordo di Luigi Ambrosoli (1919 – 2002), storico varesino, professore di storia moderna all’Universià di Padova e di Verona. La presentazione sarà curata da un altro varesino, Dante Isella, docente di Letteratura italiana a Pavia e a Zurigo e noto critico letterario. A seguire, concerto degli allievi dell’Accademia del Teatro alla Scala e aperitivo. In contemporanea, presso il Bar Zamberletti di corso Matteotti a Varese, la presentazione del libro “Qualcosa di liberale”, di Egidio Sterpa, uno dei pionieri del giornalismo italiano, oggi parlamentare liberale, molto legato alla Città Giardino. Doppi, anche gli appuntamenti pomeridiani
. Alle 17.00 la Biblioteca Civica di Castellanza ospita Giuseppe Lupo, scrittore contemporaneo, autore del recente libro "Ballo ad Agropinto". L’autore ambienta i suoi romanzi in una geografia immaginaria del Sud, satura di ricordi e colori, rivissuti con nobile nostalgia. Nelle sue opere si incontrano stravaganti figure di avventurieri e filosofi, inventori e disoccupati, politicanti e venditori ambulanti, sempre in bilico tra una Lucania magica e depressa e il desiderio di ricchezze. Alle 17.30 sarà invece Nanni Svampa, attore, autore, regista e cantante, ad essere ospitato dalla Biblioteca Civica di Tradate, in un incontro che si preannuncia frizzante.

Arte
La ricerca artistica che il varesino Claudio Calzavacca ha sviluppato nel periodo che va dal 1979 al 2005 è in mostra, a partire da sabato, a Villa Pomini di Castellanza. A
llo Spazio Zero di Gallarate è invece la natura viva del legno di Niccolò Mandelli Contegni ad essere protagonista dell’esposizione che apre i battenti sabato alle 18.00.  Com’era la moda nell’età del bronzo in Sardegna? Che tipo di armi usavano i guerrieri nuragici? Per saperne di più, può essere interessante visitare la mostra "Il Popolo di Bronzo",  che sarà inaugurata sabato alle 16.30 a Saronno, nelle sale di Villa Gianetti (via Roma 20). L’esposizione presenta la civiltà nuragica attraverso i suoi abiti, le armi e le attrezzature, il tutto ricostruito in cento schede illustrate, realizzate dalla ricercatrice e artista Angela Demontis, sulla base dei bronzetti ritrovati nei siti archeologici sardi. A Sesto Calende è in mostra la Collezione Cesare da Sesto 1949 – 2005, risultato di una serie di acquisizioni, frutto a volte di premi, altre volte di mecenatismi, che hanno connotato, se pur con differenti tensioni culturali, la lunga stagione dal dopo guerra ad oggi. E’ infine in rosa la mostra che si inaugura sabato alle ore 17.00 alla Sala Veratti di Varese. L’esposizione è una collettiva tutta al femminile che anticipa tematiche solitamente affrontate in occasione della festa della donna.

Teatro
Sabato sbarca a Varese la lunga tournée teatrale di Franco Neri, iniziata il 3 aprile 2004 al MazdaPalace di Torino. Il titolo porta con sé il celebre tormentone del comico, di origini calabresi ma torinese doc: “Franco, oh Franco!”.
 Decisamente di altro genere “Filo rosso – Viaggio nel mondo di Soriano” di e con Fernando Santiago, in scena sabato alle 21.00 presso il Salone Coopuf di Via De Cristoforis 5 a Varese. Lo spettacolo riprende i temi trattati da Osvaldo Soriano, scrittore e giornalista argentino, tra i quali la sua esperienza di militante per la democrazia, la profonda critica alla violenza del potere, ma anche temi più “popolari” come il calcio e il cinema. Domenica alle 21.00, al Salone Coopuf si continua con "A caballo de una burla" di e con Martin Stigol. Una narrazione (in lingua spagnola) sui temi delle marginazione: un viaggio interiore alla scoperta del germe del pregiudizio e del razzismo presente in ognuno di noi.

Musica
Jazz, da camera, e lirica: sono questi i generi musicali che faranno risuonare la provincia questo fine settimana. Si comincia con la musica jazz sabato alle 21.00 all’auditorium G. Verdi di Gerenzano. Ad esibirsi in rumbe, marce e swing, la New Orleans Creole Band. Domenica, alle ore 16.30, presso la Galleria d’Arte Moderna di Gallarate, riprendono forma le “Domeniche a Gallarate”, appuntamenti di musica da camera che fanno da corollario al più ampio cartellone della stagione musicale “IncontrArti 2006” – Orchestra Camerata dei Laghi.

Infine, sempre domenica, alle ore 15.30, nella sala conferenze del Museo del Tessile di Busto, concerto lirico organizzato dalla Società Culturale " A.Ponchielli".

Bambini
Questa volta sarà il tesoro dei pirati ad essere nascosto nella Scatola magica, la rassegna di spettacoli domenicali per bambini e famiglie, in scena al Teatro Nuovo di Gallarate. Domenica, con inizio alle 16.30, andrà infatti in scena “Il tesoro dei Pirati”, teatro di figura con pupazzi e burattini consigliato ad un pubblico dai 4 ai 10 anni. Lo spettacolo è incentrato sul fascino evocato dal mistero che aleggia da sempre attorno al tesoro dei pirati. Per scoprire che, al di là dell’oro, dell’argento, dei gioielli e delle perle, esiste un tesoro ancora più grande: quello della solidarietà, dell’amicizia e del desiderio di libertà. 
Sempre domenica, laboratorio didattico per bambini al Museo del Tessile di Busto: dalle 16.00 si lavorerà con stoffe e filati per realizzare "arazzi" e "collage" fantasiosi e colorati. La partecipazione è libera e gratuita (non occorre prenotare). Infine, al centro culturale di Via de Cristoforis a Varese, per la rassegna CinemaTeatroRagazzi, è di scena Scuola Giungla. Durante lo spettacolo, un professore, seguendo il suo manuale di etologia fantastica, dividerà i bambini in diverse categorie: ci saranno i soporiferi, gli insaziabili, gli sfuggenti. E ancora la bimba-foca, il bimbo-maiale, il bimbo -cammello e altri personaggi che, con ironia, saranno accostati al mondo fantastico della scuola. Per informazioni 349/3281029.

Sagre e feste
Domenica è festa a Castellanza in onore di San Giulio: per tutta la giornata tradizioni, usi e costumi di una volta con animazione di strada e mercatino nelle vie adiacenti il Comune e la Chiesa di S.Giulio. Degustare i sapori della Sardegna e, perchè no, impararne alcuni segreti. L’idea è del Circolo S. Andrea di Cocquio Trevisago che propone, per domenica alle ore 19.30, una cena sarda. Durante la giornata laboratorio di cucina tenuto da Roberto Soru e Giada Lugli, esperti di formazione per adulti e appassionati di cucina. Per partecipare, o per qualsiasi altra informazione, è necessario telefonare al Circolo S. Andrea (0332-700144).
Infine a Luino, sabato e domenica, mercatino di arti e sapori nelle vie del centro e sul lungolago.

Solidarietà
Almeno due sono le occasioni per chi vuole vivere un weekend all’insegna della solidarietà. La prima è sabato alle 21.00 con la compagnia filodrammatica “Entrata di sicurezza” che porterà in scena, all’auditorium di Gavirate, lo spettacolo “E pensare che… c’era Gaber”, di Massimiliano Paganini con le musiche di Giorgio Gaber. L’ingresso è libero, ma durante la serata si raccoglieranno fondi in favore della Fondazione Onlus Casa di Riposo Bernacchi, storico centro cittadino per anziani.
La solidarietà è invece in cammino a Castronno con la manifestazione podistica di Km 5-10-17. Il ritrovo è domenica mattina alle 8.00 alla Palestra Comunale di Castronno. Per informazioni 0332-892035

Natural…mente
Se domenica Legambiente della Valceresio ci porterà sulle tracce del brontosauro e poi in agriturismo (per informazioni 347-5783912), non è da meno il pedologo del Parco Pineta di Appiano Gentile (Tradate) che condurrà i visitatori alla scoperta dei suoli del Parco (per informazioni 031-988430).
Sono invece due le giornate ecologiche proposte dalla Protezione Civile e dal Comune di Solbiate Arno che recluta volontari per la pulizia dei torrenti e degli argini dell’Arno e Riale (per informazioni 0331-993043). L’ultimo appuntamento “ecologicamente corretto” che vi proponiamo è al Circolino ‘005 di Laveno Mombello dove, domenica pomeriggio, si imparerà a produrre in proprio detersivi o prodotti per la cosmesi, attraverso ricette naturali a base di bicarbonato, limone, aceto ed altri semplici ingredienti.

Sport
Più di un chilometro di pista, due rifugi da contorno, una splendida vista che abbraccia tutto il lago Maggiore fino alle cime delle alpi svizzere e piemontesi: è il Passo Forcora dove domenica si terrà una gara regionale Fisi per piccoli sciatori, con un percorso-gioco fatto di salti, tunnel nella neve e slalom.
Tradizioni d’altri tempi si potranno invece rivivere tra le nevi del Ticino dove, alle comodità dei moderni impianti sciistici, si accompagnano una natura incontaminata e piccoli borghi d’alta quota dove sembra che il tempo si sia fermato. Per saperne di più, potete visitare il nostro speciale neve.

Naturalmente, in Provincia c’è molto di più: date un’occhiata per questo alla nostra agenda degli appuntamenti. Se invece la vostra intenzione è semplicemente quella di vedervi un buon film, consultate la nostra pagina delle sale in Provincia.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.