Dal Lago Maggiore i 16 mila fiori olimpici

I fiori camelie, azalee, rododendri e acidofile minori sono “made in Piemonte” e arrivano dal Distretto Floricolo del Verbano

“Il Lago Maggiore, le sue valli e i suoi fiori” rappresenta il brand scelto per denominare la Fornitura Ufficiale dei fiori del Lago Maggiore in occasione dei XX Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006 (10 – 26 febbraio) e dei IX Giochi Paralimpici Invernali (10 – 19 marzo).
I fiori – camelie, azalee, rododendri e acidofile minori – sono “made in Piemonte” e arrivano dal Distretto Floricolo del Lago Maggiore.
In quest’area, compresa tra le province di Biella, Novara e Verbano Cusio Ossola, operano oltre 200 aziende specializzate nella coltivazione dei “fiori tipici del Lago Maggiore”, marchio d’origine in attesa di ricevere dall’Unione Europea il riconoscimento della DOP (Denominazione di Origine Protetta). Avvantaggiata da un microclima favorevole e da condizioni del terreno ottimali la zona di produzione del Distretto Floricolo del Lago Maggiore è leader a livello nazionale nella coltivazione di queste piante con un 30% del fatturato costituito dall’export.
Da oltre 150 anni il lavoro dei floricoltori è collegato a quello dei collezionisti di piante che in questo territorio hanno realizzato splendidi parchi e giardini, di cui alcuni aperti al pubblico.

(da lagomaggiorefiori.it)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.