DiMeglio, sofferenza e sollievo: 3-2

Contro Isernia le biancorosse, costrette a inseguire per tutta la gara, la spuntano al tie break

Nell’anticipo infrasettimanale, imposto per ragioni televisive (diretta su RaiSport Sat), la DiMeglio di Carlo Parisi torna alla vittoria e riprende la corsa verso i play-off. Ma quella con Isernia non è stata una partita facile e, dopo circa due ore di una gara intensa e combattuta, le biancorosse hanno avuto la meglio per 3-2 sulle molisane, formazione di metà classifica che non ha impressionato per qualità di gioco.

Con Luraschi non ancora al 100%, Parisi decide di schierare Albini e per il resto conferma la squadra titolare. Nel primo parziale la biancorosse partono bene; Viganò è implacabile terminale della manovra offensiva e i suoi colpi scavano un buon vantaggio: 8-3 e 16-13 ai tempi tecnici. La ricezione, però, comincia a soffrire; Albini non riesce a servire buone palle agli attaccanti: Donets e Signori latitano, Blom va a corrente alternata e le molisane di coach Montemurro rimontano. Nemmeno l’ingresso in campo di Luraschi cambia le carte in tavola e riesce a raddrizzare il set: Isernia si impone 25-23.

Per il secondo set Parisi decide di schierare Luraschi, che poi rimarrà titolare per tutta la gara: la DiMeglio gioca sul velluto e, aiutata anche dai molti errori delle avversarie, chiude sul 25-12.
Nel terzo parziale la ricezione biancorossa va in tilt: troppi errori costringono una Luraschi non ancora al top a correre per tutto il campo e a rifornire male l’attacco: Blom piazza qualche buon colpo ma la veemenza di Palazzini e Sokolova e qualche svista di troppo della coppia arbitrale permettono a Isernia di mantenere un buon vantaggio sino alla fine: 25-18 per le ospiti.

Il quarto set si gioca sull’equilibrio: Busto entra in campo col coltello fra i denti perché perdere significherebbe mettere in dubbio la buona posizione in classifica conquistata con un bel girone d’andata. Cozzi sembra in ripresa, Luraschi gestisce meglio gli attacchi e si procede punto a punto: 8-7 al primo time-out tecnico. Gli arbitri però, evidentemente in una serata storta, commettono una serie di madornali errori a sfavore delle biancorosse: il pubblico si infiamma, Donets protesta ma rimedia un giallo e quindi un punto di penalizzazione. La Dimeglio però continua al lottare e, alla fine, un attacco di Viganò chiude sul 26-24 per le padrone di casa.

Si va al tie break: la gara si mantiene equilibrata anche se Isernia parte meglio (1-4), Blom tiene accese le speranze biancorosse e si gira sul 7-8. Il gioco, però, non è fluido e la DiMeglio continua a soffrire: Sokolova, croce e delizia delle molisane, porta la sua squadra in vantaggio per 13-11 ma la partita non è ancora finita. Busto non perde la concentrazione nel palpitante finale, non sbaglia più un colpo e riesce nell’ennesima rimonta della giornata: un bel muro di Luciani chiude sul 15-13.

Vittoria meritata che però non nasconde qualche pecca di troppo nel gioco delle biancorosse: mercoledì prossimo a Pavia, infortuni permettendo, i tifosi di Busto vogliono un’altra DiMeglio.

DiMeglio Brums Busto A. – Europea92 Isernia 3-2 (23-25, 25-12, 18-25, 26-24, 15-13) 

Busto A.: Cozzi (L), Viganò 15, Rezzonico, Albini 1, Sannino n.e., Blom 19, Signori 10, Donets 7, Luciani 15, Confalonieri n.e., Luraschi 3 – All. Parisi.
Isernia: Zamponi 1, Sokolova 27, Palazzini 6, Maser, Catalano (L), Zanolla 8, Vanni, Sansonna 14, Genangeli 15, Peluso 1, Moncada n.e. – All. Montemurro.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.