Donazioni più sicure se c’è l’istituto

Il Cesvov presenta funzione e prospettive dell'organismo di controllo sulla destinazione delle donazioni al terzo settore

Si svolgerà il 14 febbraio prossimo nella sala convegni di Villa Recalcati, il seminario titolato «Più fiducia per più donazioni» a partire dalle 15, organizzato dal Cesvov e da Sodalitas con il patrocinio della Provincia di Varese.

Le recenti novità legislative stanno creando nuove opportunità per gli enti del terzo settore di ricevere dai cittadini e dalle aziende donazioni anche significative. Queste innovaqzioni aprono interrogativi nuovi anche a chi questi soldi li dona: «Che fine faranno i miei soldi? Questa organizzazione merita veramente la mia fiducia?». Se poi si aggiungono i recenti scandali e la crescita del numero delle organizzazioni che competono tra di loro per risorse sempre più scarse rendono ancora più importante il fatto che, a queste domande, si diano risposte chiare. Tali risposte potrà darle l’Istituto italiano della Donazione, nato proprio per fornire queste risposte.

L’obiettivo del seminario è quello di far conoscere alle realtà del volontariato e del terzo settore, soprattutto a quelle più strutturate, questo strumento. In pratica si tratta di una modalità di certificazione che può rassicurare il donatore circa le finalità e la destinazione di ciò che dona e, nello stesso tempo, aiuta le organizzazioni non profit a qualificare la propria attività.

Ciò si ottiene  attraverso un percorso di verifica per le organizzazioni senza scopo di lucro  che otterranno così un attestato di trasparenza e credibilità. L’Istituto della Donazione è stato voluto da tre enti importanti quali Sodalitas, Forum Permanente del Terzo settore e Summit della Solidarietà.

Chi aderisce all’istituto della donazione può utilizzare poi il marchio ottenuto in tutta la sua comunicazione come garanzia di affidabilità e serietà delle raccolte fondi e delle iniziative da essa intraprese attraverso i finanziamenti ottenuti. Per chi dona si tratta di una garanzia della applicazione di regole deontologiche nella raccolta fondi. 

Al seminario interverrà Maria Teresa Scherillo  consigliere IID sul tema delle origini e le ragioni della Carta della Donazione e dell’Istituto Italiano della Donazione.  Franco Vannini consigliere delegato dell’Istituto Italiano della Donazione (IDD), invece spiegherà  come aderire.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.