Due giorni di festa ad un anno dal dolore

Sabato e domenica il Circolo '005 ricorda la scomparsa di Davide Musci. Al via un progetto per il cinema e la festa dei bimbi

Una festa per scacciare le lacrime, il dolore, i cattivi ricordi. La musica, la cucina, la gioia dei bambini che giocano per ripensare a Davide Musci, il giovane che proprio un anno fa, era la notte tra il 18 e il 19 febbraio, moriva in un incidente stradale a pochi metri dal "suo" circolo. Il punto di ritrovo di via Ceretti, a Laveno, per il quale stava progettando un futuro che, anche grazie al suo lavoro, oggi è realtà.

Per ricordare Davide quindi, la famiglia e gli amici hanno progettato una due giorni ricca di appuntamenti nel corso della quale si darà il via a un paio di idee che il giovane aveva a cuore. Il primo riguarda un’iniziativa cinematografica: fondare cioè un’associazione che possa dotarsi dell’occorrente per attrezzare la sala superiore del Circolo in modo da proiettare documentari, audiovisivi e cortometraggi.
Il secondo è invece a favore dei più piccoli: lo spazio sterrato vicino all’edificio del circolo diventerà infatti un parco giochi aperto pubblico con le pareti colorate dai graffiti, le altalene e gli scivoli. Il disegno è stato realizzato da Giuliano Musci, papà di Davide, in collaborazione con l’ufficio tecnico del Comune di Laveno. I bimbi saranno al centro della festa domenica pomeriggio: per loro si esibiranno giocolieri, clown ed un teatro di burattini.

Le iniziative per ricordare Davide prenderanno però il via sabato sera con una cena il cui ricavato andrà a favore di Marco, un ragazzo di Cabiaglio uscito dal coma dopo uno spaventoso incidente motociclistico che ora necessita di cure continue per la riabilitazione. Non mancherà la musica, con il dj-set dei "BraviRagazzi" (sabato, dalle 22) e il concerto ska degli "Spondamagra Surfer’s" (domenica). Per finanziare i progetti, infine, sarà messo in vendita un cd con le musiche del corteo che accompagnò Davide per le strade di Laveno, per l’ultima volta, sabato 26 febbraio 2005.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.