Giuseppe Lupo presenta la sua Lucania, tra storia sociale e nostalgia

Lo scrittore presenterà il suo libro "ballo ad Agropinto", dedicato alle vicende della sua terra natale tra guerra e dopoguerra

 

Sabato 11 Febbraio alle
ore 17,00
la Biblioteca Civica di Castellanza propone la prima “Conversazione in
biblioteca”
incontrando 
Giuseppe
Lupo
, scrittore contemporaneo, autore del recente
libro Ballo ad Agropinto (editore Marsilio).

L’autore
quarantatreenne,
che svolge attività di ricerca presso
l’Università Cattolica di Milano, ambienta i suoi romanzi in una geografia
immaginaria del Sud, satura di ricordi e colori rivissuti con nobile nostalgia.
Agli ascoltatori Giuseppe Lupo, che è nato ad Atella (Pz), presenterà l’epopea
picaresca, dal 1943 al 1957, di una comunità dell’Appennino meridionale,
composta da stravaganti figure di avventurieri e filosofi, di inventori e
disoccupati, di politicanti e venditori ambulanti, sempre in bilico tra una
Lucania magica e depressa e il desiderio di ricchezze che costituisce la trama
del suo ultimo libro.

Per gli intervenuti
sarà l’occasione per riflettere e approfondire un periodo di Novecento, in cui,
tra illusioni e disincanto, la memoria contadina cede alla società di massa e
le rivalse economiche, che fanno da prologo all’esodo degli emigranti
meridionali verso il Nord Italia, sconfinano nei sogni dell’utopia. Sarà anche
un’occasione per ripercorrere, dalla visuale di un piccolo angolo rurale, la
grande storia: dalle macerie del dopoguerra alle lotte agrarie, dalle battaglie
politiche del 1948 alla stagione della ricostruzione che conduce agli anni del
boom economico.

Nella parte conclusiva
dell’incontro l’autore sarà a disposizione del pubblico per dialogare sulle
tematiche affrontate e sull’arte dello scrivere. Giuseppe Lupo con il suo primo
romanzo L’americano di Celenne (Marsilio 2000) ha vinto il Premio
Giuseppe Berto 2001, il Premio Mondello opera prima 2001 e, in Francia, il Festival
du premier roman
2002. È autore, inoltre, di alcuni saggi sulla letteratura
del Novecento.

Dopo questo primo incontro
(l’ingresso è libero e gratuito), sempre nella sala conferenze della Biblioteca
Civica, in piazza Castegnate 2 bis, la successiva “Conversazione in biblioteca”
si terrà Sabato 18 Marzo con Chiara Zocchi, la diciottenne
autrice esordiente di Olga nel
1996 che ha recentemente pubblicato il volume Tre voli presso l’editore
Garzanti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.