Gli avvisi di Poste Italiane? Carta straccia

La segnalazione di una nostra lettrice: nella cassetta delle lettere un foglietto stropicciato per avveritire di ritirare una raccomandata

Riceviamo dalla nostra lettrice Laura Cattaneo di Varese la seguente segnalazione. E volentieri la pubblichiamo.

Ai tanti che, come me, abitano in una casa senza portineria e ogni giorno se vanno al lavoro, purtroppo capita quasi sempre di non poter ricevere dalle mani del postino le raccomandate con ricevuta di ritorno. In questi casi, nella cassetta delle lettere compare il tradizionale "avviso di giacenza", che invita al ritiro presso gli sportelli di un ufficio postale (ovviamente non quello di zona), una vetusta cartolina giallina di sapore ottocentesco.
Per questo, ieri sera, trovando un foglietto stropicciato in fondo alla mia cassetta, ho pensato che fosse una cartaccia finita lì chissà come, prima di scoprire (per puro caso, prima di appallotolarla del tutto)  che si trattava invece della nuova forma di avviso delle Poste Italiane. In sostituzione della cartolina, un’indecente fotocopia fronte/retro della stessa, un mezzo foglio A4 strappato alla bell’e meglio e cacciato nella cassetta come in un cestino dei rifiuti: ecco il documento che mi sarà indispensabile per ritirare degli "atti amministrativi".
Ecco, nell’anno 2006, un nuovo passo avanti delle Poste Italiane verso un servizio al cittadino sempre più impeccabile ed efficiente.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.