Hai preso il Kamasutra? Sei messo male…

Oggi, 3 febbraio, esplode su molti pc l’ennesima epidemia virale. Come sapere se siete stati infettati, curando il Pc

“Ho preso il Kamasutra!”. Se questa mattina è stata questa la prima frase chi vi ha rivolto il vostro collega, non pensate male di lui. Ha semplicemente preso un virus, sul computer.

Chi è già stato infettato  potrebbe accorgersene solo ora, perché si tratta di un worm che scatta in un giorno preciso, cioè proprio oggi, il 3 febbraio 2006. Poi si riattiverà il 3 di ogni mese.

 

Il veicolo iniziale di trasmissione è stata una mail, che poteva avere come oggetto frasi come “Hot Movie”, “give me a kiss” e "Miss Lebanon 2006”, ed allegati che pubblicizzavano contenuti erotici. L’infezione è da ritenere pericolosa, perché mira direttamente ad eliminare alcuni file preziosi per la vita di tutti i giorni, come quelli di Word, Excel e gli Zip. In una seconda fase vengono bloccate le funzioni vitali del computer, per poi passare a disattivare periferiche come il mouse e la tastiera. A rendere ancora più problematica l’infezione è il fatto che questo codice malevolo è in grado di disattivare alcuni antivirus non aggiornati.

L’allarme, ovviamente, vale solo per chi usa Windows come sistema operativo, ma chi ha sistemi differenti (come Linux o Mac Os) deve evitare di diventare portatore sano, inoltrando allegati sospetti. Secondo la mappa realizzata da F-Secure (foto) i computer italiani risultano tra i più colpiti dall’epidemia.

Come possiamo difenderci? Innanzitutto, chi non è ancora stato infettato, eviti di aprire gli allegati che pubblicizzano contenuti erotici, specialmente se provengono da sconosciuti, e poi installino un buon antivirus. Se non l’hanno già fatto.

Per chi pensa che il suo sistema sia già stato infettato la primissima soluzione, decisamente fai-da-te, consiste nello spostare all’indietro il calendario del sistema operativo, per “far credere” al computer che il 3 febbraio non sia ancora arrivato. Una soluzione simile è stata adottata dal comune di Milano, che oggi ha vietato ad ogni suo impiegato di accendere il computer, in via cautelativa.

Nel frattempo approfittatene per aggiornare il vostro antivirus, anche se in questo momento non tutte le marche sono pronte alla minaccia, quindi è meglio verificare direttamente sul sito ufficiale del vostro software di protezione. Se usate una protezione Symantec potete scaricare un tool di rimozione del virus mirato. Per i più bravi, invece, Microsoft ha predisposto un tutorial per la sua rimozione manuale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.