I messaggi dei lettori

I vincitori dei biglietti per lo spettacolo in teatro a san Valentino

Quando ti ho vista con i tuoi due bimbi, ho capito che ho fatto bene a comprarmi la moto invece di sposarti!
Andrea V.

Solo con te riuscivo ad esprimere tutto il mio valore
Il letto era il nostro tempio
Le lenzuola come un campo
I nostri occhi come un lampo
E per l’istinto non c’era scampo!
Movimenti lenti
Sintonia di intenti
Sguardi intensi
Chissa’ se mi pensi
Se ci riesci
E se per una volta dalle tue paure esci…
Alessandro R.

Solo una di tante ed eterne domande: xche’ abbiamo speso 3k euro per il divano e ti sei letto tutto il libro di Faletti (750pag.) in bagno, seduto sulla tazza, fredda, di ceramica bianca?!? Non eri un tantino scomodo?? Con affetto, :-))
Ivana P.

odio quando mi sorridi senza motivo, odio i momenti in cui spero ke squilli il telefono, odio scoprire ke nn sei tu ke mi chiami, odio piangere o soffrire per te, ma soprattutto e non me lo perdonerò mai, odio il fatto di non riuscire a smettere d’ amarti…..per questo ti odio!!!
Filomena M.

impossibile ammettere che cio’ che c’e’ stato verrà dimenticato, al contrario sarà custodito nel cuore, x sempre! se solo fossi capace di far rivivere quei momenti cosi speciali tutto sarebbe fantastico ma mancherebbe il protagonista della favola:tu!nella speranza di festeggiare al meglio un san valentino da single tanti baci a tutti!
Marina.P.

Ti odio cosi tanto che vorrei stare con te per sempre per imparare ad amarti
Donato A.

Credo mi hai trasmesso tristezza,paura,debolezza..credo che sia stato tutto un errore..credo di non averti mai amato..credo adesso di sentirmi vivo carico di sentimenti da donare e di emozioni da provare!!
Daniele D.

La storia della vita è fatta di eventi, ed ogni evento accade per un motivo ben preciso che non sappiamo spiegarci e che cambia la nostra vita in bene o in male, io ho avuto la sfortuna di conoscere te…….
le persone come te ci vorrebbero in ogni angolo della
terra…peccato che il mondo sia rotondo!!!!!!!!!!!!
Vittoria B

Vorrei stringerti, toccarti, baciarti e farti ridere;
Vorrei essere il pupazzo che sta ai piedi del tuo letto;
Vorrei vegliare su di te una notte, un anno…una vita intera;
Vorrei perdermi nei tuoi occhi e ritrovarmi in un tuo abbraccio;
Vorrei poteri dire ancora TI AMO…
…senza paura di farmi male!
Marco S.

Navigare nella vita senza te, ora che non sei più mio, è come essersi liberati dal Titanic senza sapere come sarebbe andata a finire!
Barby B.

Ciao cara, anche se è passato tanto tempo (e so che ti sembrerà strano ricereve questo messaggio da me) quello che ti dissi una volta non è cambiato affatto, anche dopo mesi, e non cambierà dopo anni. Me ne sono accorto proprio di recente, forse perché è San Valentino; però io devo dirtelo, non reggo più:
Sei stata proprio str***a e str***a resti!
A.R.

Non mi era mai capitato. Lo giuro. Su questo hai sicuramente il primato. Ne sarai contento, immagino, ovunque tu sia. Avevo avuto qualche dubbio, quando mi ero accorta che nella tua lista di priorità nelle giornate autunnali venivo dopo la C di “carburatore da sostituire”. Ora ne ho la certezza. Da quando mi hai scaricato via mail, dicendo che rispondevi solo ad una mia richiesta di certezze. IO NON SONO IL TUO FORNITORE!!! ERO LA TUA FIDANZATA! Comunque sia, sappilo. Nella mia agendina mentale, ti ho fatto scendere dalla A di “Ammore” alla E di “Evapora!”.
Maria V.

Ho sempre odiato la festa di San Valentino: una stupida occasione per dirsi stupide parole in nome di quella stupida illusione chiamata amore. Adesso, senza di te, capisco il valore di quelle stupidaggini.
Roberto M.

ti amo ancora e sempre ti amerò ti amo e ti odio sarai sempre nel mio cuore sappi che proprio perche ti amo ti odio!
Adelina S.

ciao….. non so nemmeno io come inizare questa lettera, non meriti di essere chiamato "cucciolo", amore o gioia, in verità non meriteresti neanche il mio saluto, ad ogni modo credo che questo messaggio possa servirti per ricordati che nei miei confronti sei stato come dire…..non rozzo…. neanche infame…. o bruto semplicemente ti definirei….. simpatico come la sabbia nelle mutande!!!
Elisa A.

Mi piaceva per il suo spiccato accento veneto. Poi, un giorno, al mercato di Varese mentre comprava delle cime di rapa ho notato che si è rivolto al fruttivendolo in questo modo: "Ue recchie de gomm ci vu fè con sti sparpascellune fetent".
Che delusione l’era un terun convertito. L’ho lasciato. Perché mi hai mentito, testa di rapa?

A.S.

Non potendoti piu’ vedere, mi consolo guardando il cielo mentre mi dirigo su’ con la mia macchina sportiva…lassu’ le bionde più belle mi fanno ricordare i tuoi capelli…le brune piu’ sensuali l’infinità bellezza dei tuoi occhi. Sopravvivero? Io penso proprio di si… tu senza un euro non lo so’ !
Alessio M.

Ti amo… perché tu solo sei riuscito a trovare la Chiave per aprire il mio cuore. Ti odio… perchè sei riuscito ad annientarmi e ad uccidermi dentro: e la Chiave ora è persa per sempre.
Lisa V.

…iniziavo a parlarti pensando agli innamorati di Prevert, e ai versi di Garcia Lorca….mi hai mollato per una guardia notturna.
che dire, sara, smontati la colt!
Arturo B.

Rimpianti proprio pochi. Neanche un po’ d’orgoglio in quella tua taccagneria. Che neanche il tempo è riuscito a modellare.
Marina A.

La odio, perché un giorno le dissi: "Cara vado a prendere le sigarette". lei mi rispose: «ma no, lascia stare che fa freddo, vado io». È scappata col tabaccaio e il suo sigaro.
Leo T.

Certo che voi "sinistri" fate di tutto per far credere che le cose vanno malissimo in Italia… Persino questa presa in giro su S. Valentino!!! Incredibile… :)
Luca

Ti penso ancora, e ancora penso come si sta bene senza di te
Paolo V.

Mi facevi venire i brividi quando mi baciavi,ma anche quando ti truccavi perché nonostante ti facessi una maschera sul viso eri comunque così cozza che non ho mai avuto il coraggio di dirtelo.Io ti amavo ma soprattutto amavo i soldi di tua madre ma non ho resistito e ho dovuto lasciar perdere e tornare a fare l’operaio…meglio così guarda…e tu staccati dallo scoglio!
Massimo N.

Jada, ke tu possa andare all’inferno, xkè il mio inferno è vivere senza te…
Davide
Un anno fa….. era bello far tardi con te al mattino…ora che bello, niente più odiose trattenute in busta paga per i ritardi accumulati!!!
M. Testa

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.