I volontari della Prociv a scuola di primo soccorso

Un corso per la Protezione civile organizzato in collaborazione con il Comitato cittadino della Croce Rossa

I volontari della protezione civile saronnese vanno a lezione di primo soccorso. L’input è partito dall’assessorato municipale alla Sicurezza presieduto da Massimiliano Fragata, dopo che i volontari di Prociv avevano richiesto di poter frequentare uno stage, per sapere cosa fare – e soprattutto cosa non fare, per evitare interventi impropri – in caso di emergenze mediche, come a seguito di incidenti.

L’ente locale si è attivato, sono stati presi contatti con il comitato cittadino della Croce rossa italiana e il corso inizierà a marzo. "Un ulteriore tassello sulla strada del potenziamento e dell’”arricchimento” della protezione civile saronnese – spiega l’assessore Massimiliano Fragata – L’Amministrazione comunale crede molto nel ruolo della Prociv, ed il gruppo comunale si è via via potenziato, ed anche ampliato numericamente, nel corso degli ultimi anni. E’ notevolmente cresciuta l’operatività e l’efficienza, ed un grazie va in particolare al nuovo coordinatore, Luca Brunati, ed a quello “uscente”, Santino Balestrini”.

Fragata si sofferma anche sull’impegno per mettere in contatto diretto, creando le opportune sinergie, le varie realtà locali che sono attive in questo ambito: infatti, non c’è soltanto il Gruppo comunale (che conta una trentina di volontari attivi) ma, tra gli altri, anche quello dell’Associazione Carabinieri e quello della stessa Cri. “Sono arrivati nuovi volontari, mezzi nuovi, e si continua sulla strada dei corsi di formazione ed aggiornamento. Proprio nell’ottica della continua formazione degli operatori di Prociv e della collaborazione tra tutti gli operatori presenti in città, su impulso della municipalità viene ora promosso questo corso di primo soccorso per tutti i volontari. Sarà tenuto dalla Cri, che colgo l’occasione per ringraziare per la pronta disponibilità. Si svilupperà  – spiega l’assessore – in cinque lezioni di due ore cadauna e parteciperanno sia il gruppo comunale di Prociv che quello dell’associazione nazionale carabinieri”.

Proseguirà anche l’impegno per fare conoscere, non solo fra gli “addetti ai lavori”, ma anche fra i comuni cittadini i dettagli del Piano comunale di emergenza, ormai approvato nella sua versione definitiva dal consiglio comunale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.