Il Carroccio inaugura la campagna elettorale

Una serie di dibattiti su temi di stretta attualità, con la partecipazione di politici della Cdl. Si inizia con la legittima difesa

È iniziata la campagna elettorale anche per la Lega Nord. Dopo annunci di candidature alla poltrona di primo cittadino, dopo gli "scivoloni religiosi" di Calderoli e gli annunciati divorzi dalla Cdl, il Carroccio cittadino richiama  all’ordine i propri uomini e anche quelli dell’intera coalizione. Nel primo appuntamento, dedicato alla nuova legge sulla legittima difesa e ai reati di opinione, previsto per venerdì 24 febbraio alle Ville Ponti (inizio  ore 21), si confronteranno oltre ai leghisti Bobo Maroni e Mario Borghezio, anche i forzisti Carlo Taormina e Alfredo Biondi. «Una scelta voluta fortemente dal segretario Binelli – dice William Malnati (foto) – per creare un momento di discussione e di confronto con l’obbiettivo di raggiungere il maggior numero di persone e di cittadini non necessariamente della Lega Nord».

La scelta è caduta su un tema di stretta attualità, coma appunto quello della legittima difesa e dei reati di opinione, nonostante le statistiche dicano che i reati in Italia sono in diminuizione rispetto al passato.
«È  vero – continua Malnati – ma la sensazione che abbiamo noi è che forse c’è una recrudescenza di alcune tipologie di reati, come i furti e la rapine nelle case, dove le persone si sentono maggiormente minacciate. Comunque lo scopo degli incontri è quello di inaugurare anche un nuovo modo di fare campagna elettorale, dove non ci siano solo comizi e comunicazione unilaterale, ma uno scambio vero tra cittadini e politici».
Il dibattito sarà coordinato dal giornalista della Prealpina Pasquale Martinoli.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.