Il liceo Cairoli entra… nel francobollo

Lunedì 6 febbraio la cerimonia ufficiale di emissione al cinema Vela. Presenti gli studenti, il personale gli Amici del liceo e il ministro Bobo Maroni

È tutto pronto al liceo classico Cairoli di Varese. Lunedì 6 febbraio al cinema Vela, l’istituto entrerà nella “storia”. E lo farà con un francobollo emesso da Poste Italiane.
Così come avvenne lo scorso anno con  il ciclista Binda e si farà il prossimo anno con Luigi Ganna e poi nel 2008 con i mondiali di ciclismo che si svolgeranno a Varese, le Poste hanno voluto dedicare ai 70’anni della scuola un apposito francobollo per la gioia dei molti appassionati di filatelia. Un riconoscimento ufficiale per il ruolo svolto dal liceo in provincia.

La presentazione ufficiale, che avverrà al cinema Vela con una cerimonia che inizierà alle 10.15, conclude un lungo percorso, iniziato lo scorso 10 marzo nell’aula magna dell’Università dell’Insubria dove venne lanciata l’idea. Per sostenere la richiesta il liceo fece appello ai suoi ex alunni, chiedendo di inviare a Roma lettere di sostegno alla richiesta. Adesioni arrivarono da ogni parte, e una decina di bozzetti arrivò presto sul tavolo della commissione.

Al termine di un lungo lavoro di selezione, fu scelto il disegno presentato da uno studente di seconda A, Matteo Chilese, che interpretò le anime del liceo proponendo la congiunzione delle due ali, quella risalente agli inizi del ‘900 e la parte costruita negli anni ’60 collegati dal modernissimo ascensore. “Vetera et nova” è il motto che racchiude tutte le ambizioni e il cammino del Cairoli che parte dagli studi dei classici per costruire e formare la coscienza dell’uomo consapevole della sua “humanitas”.

Invitati alla cerimonia ufficiale, oltre agli alunni, al personale, agli “Amici del Cairoli”, anche personalità del mondo politico, come il Ministro Maroni, il direttore della filiale di Varese di Poste Italiane Nicola Cerè, lo storico varesino Giuseppe Armocida e il giurato filatelico Costantino Gironi.
Presenti al cinema Vela ci saranno anche due addette dello sportello filatelico che svolgeranno tutti i servizi di una sede postale: a disposizione di estimatori e semplici amici del liceo tutti gli strumenti postali allegati all’emissione di un francobollo. Ci saranno anche le cartoline del liceo che si potranno spedire con il francobollo appena emesso.  

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.