Il “Made in Lombardy” sbarca negli States

Missione imprenditoriale a Miami e Huston dal 11 al 19 marzo e mostra di design lombardo di lampade a Miami dal 9 al 15 marzo

Una missione imprenditoriale e una mostra di design lombardo arrivano negli Stati Uniti. Ma il business tra Lombardia e Stati Uniti è già una realtà economica importante: l’interscambio commerciale nei primi nove mesi del 2005 ha superato i 7 miliardi di euro, oltre 4 miliardi l’export, in crescita dell’11,3% rispetto al 2004 e quasi 3 miliardi l’import (+3%). E le province lombarde più attive? Prima Milano con più di 4 miliardi e mezzo (63,4% sul totale regionale) e un aumento in un anno del 6%. Seguono Varese (8,3% lombardo, +20,2%) e Bergamo (8,2%, +21,7%) con quasi 600 milioni di euro ognuna. E sono oltre 6.600 le imprese lombarde che già dichiarano un’attività di import-export con gli Stati Uniti, il 29% circa del totale italiano, per un export che privilegia la moda tra vestiti e accessori di abbigliamento (7,4% dell’export totale lombardo), filati e tessuti (5,4%), calzature (1,4%) e articoli da viaggio e borse (0,8%). Mentre si importano soprattutto prodotti medicinali e farmaceutici (13,8%). Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati Istat nei primi tre trimestri del 2005 e registro imprese a febbraio 2006.

 

E per le imprese interessate a conoscere meglio il mercato statunitense, Promos, azienda speciale della Camera di commercio di Milano per le attività internazionali, con il supporto di Regione Lombardia, organizza una missione imprenditoriale negli Stati Uniti dal 11 al 19 marzo con l’obiettivo di creare contatti d’affari per le imprese con nuove controparti commerciali e industriali. Con visite ad aziende e incontri d’affari personalizzati. Sempre a Miami, dal 9 al 15 marzo parte la mostra di lighting design lombardo, lampade e proiettori di luci per arredo di interni, realizzata da Regione Lombardia e Promos, azienda speciale della Camera di commercio di Milano per le attività internazionali, in collaborazione con ADI, Associazione per il Design Industriale, dove le principali aziende lombarde del lighting design esporranno le loro creazioni storiche.
«I buoni rapporti commerciali tra Stati Uniti, Italia e Lombardia sono una realtà consolidata, testimoniata da dati di interscambio importanti, con migliaia di aziende già coinvolte – ha dichiarato Bruno Ermolli, presidente di Promos azienda speciale della Camera di commercio di Milano per le attività internazionali –.  Queste iniziative non fanno che aumentare le opportunità per le nostre imprese di stringere sempre più strette e proficue collaborazioni e di conoscere meglio le opportunità di business offerte in particolare dagli Stati della Florida e del Texas».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.