Il popolo di bronzo

Da sabato 10 febbraio a Villa Gianetti una mostra didattica dedicata ai bronzetti sardi

Com’era la moda nell’età del bronzo in Sardegna? Che tipo di armi usavano i guerrieri nuragici? Per saperne di più può essere interessante visitare la mostra "Il Popolo di Bronzo",  che verrà inaugurata dopodomani, sabato 10 febbraio alle 16,30, nelle sale di Villa Gianetti (in via Roma 20). La mostra presenta la civiltà nuragica, i suoi abiti, le armi e le attrezzature ricostruite in cento schede illustrate realizzate dalla ricercatrice e artista Angela Demontis sulla base dei bronzetti ritrovati nei siti archeologici sardi.

I bronzetti (risalenti tra l’ VIII ed il V secolo a.C) sono statuine in bronzo, create dalle genti nuragiche, raffiguranti quasi sempre uomini, guerrieri, animali. Ne esistono circa 400 (custodite nei musei nazionali della Sardegna) e rappresentano un’importante testimonianza archeologica.

Angela Demontis, cagliaritana, è una pittrice, disegnatrice e modellista che ha collaborato per diversi anni come disegnatrice scientifica con il Museo naturalistico “Sa Corona Arrubia” . Nel 2004 ha partecipato alla mostra “Atlantikà, Sardegna isola mito” con tre illustrazioni inedite, rappresentanti proprio guerrieri nuragici, estrapolate da questa mostra. Appassionata di storia e arte antica, da alcuni anni si occupa di ricerca iconografica in campo storico-archeologico.

La mostra organizzata dal Comune di Saronno in collaborazione con l’associazione culturale "Grazia Deledda" e con la Regione Sardegna, potrà essere visitata fino al 19 febbraio. Orari: dal martedì alla domenica dalle 16 alle 18,30, il sabato e la domenica anche al mattino, dalle 10,30 alle 12,30. Lunedì chiuso.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.