Ipsia Ponti, partono i corsi di approfondimento

Il 6 e 7 febbraio sono cominciati i laboratori di specializzazione curati dalla Uponor, prima fase degli accordi firmati in ottobre

Dopo l’accordo, partono i corsi. All’Ipsia "A. Ponti" di Gallarate prendono il via i laboratori di formazione tecnica con il supporto delle aziende che hanno deciso di fornire la propria collaborazione all’istituto tecnico gallaratese. Uponor, Daikin, Junkers gruppo Bosch, Caleffi S.p.a e Zetaesse hanno siglato lo scorso 8 ottobre un importante accordo di collaborazione tecnica con l’Ipsia Ponti.

L’attivazione di questa iniziativa, importante per il territorio provinciale, è stata resa possibile dalla convergenza di impegno tra scuola, esigenze formative e culturali e aziende, e si propone di raggiungere una completa ed elevata formazione culturale e professionale al servizio dei giovani e corrispondente alle sempre più esigenti competenze tecnico-professionali del mercato del lavoro del nostro territorio.

L’ accordo di collaborazione prevede lo scambio di materiale tecnico, la fornitura di materiale ed attrezzature per il laboratorio termo-tecnico finalizzati alla realizzazione di progetti specifici, stage aziendali integrativi, visite alle aziende, scambio e reciproco aggiornamento tecnico fra docenti-alunni e tecnici aziendali. Quest’ultimo punto prevede  corsi di approfondimento tenuti dai tecnici delle aziende partecipanti nei settori specifici, oltre che allo scambio di materiale tecnico e reciproco aggiornamento fra docenti e tecnici aziendali. Il dirigente scolastico, Giuseppe Sirna,  ed il personale docente interessato, professori Cattaneo, Cinquina e Gazich si sono impegnati ad attuare i vari punti previsti nell’accordo nel corso dell’anno scolastico.

Il primo corso di approfondimento per gli studenti del corso termotecnico,  per le classi 3a Operatori Termici,  4a e 5a Tecnici dei Sistemi Energetici, si è svolto il 6 e il 7 febbraio, alla presenza anche di Gian Mario Mercante, futuro dirigente scolastico dell’ Istituto Statale di Istruzione Superiore, nato dalla fusione degli Istituti  Ipsia "A. Ponti", Itis di Gallarate e Itg Geometri di Somma Lombardo. Il corso che ha riguardato la progettazione e la realizzazione degli impianti a pannelli radianti per il riscaldamento e il raffrescamento, è stato tenuto dai responsabili del settore tecnico, Luca Schiavio e Massimiliano Trionfo, della ditta Uponor, gruppo finlandese specializzato nei sistemi per impianti sanitari, di riscaldamento tradizionale, per riscaldamento/climatizzazione radiale e per il trasporto dei fluidi.

L’obiettivo del corso è quello di sensibilizzare gli studenti sulle nuove tendenze nel settore impiantistico, ed in particolare sugli impianti a pavimento radiante che ha conosciuto nel corso dell’intera fase di sviluppo ed espansione, dall’inizio degli anni ’70 ad oggi, uno sviluppo  tecnologico crescente al fine di rendere questo tipo di impianto sempre più funzionale, di facile installazione e correttamente bilanciato. Gli studenti potranno così approfondire le proprie conoscenze relative al riscaldamento a bassa temperatura per la realizzazione di impianti a pavimento che attualmente sono in grado di offrire sensibili risparmi energetici. Queste tipologie di impianto prevedono inoltre l’utilizzo anche di pannelli solari e l’uso di caldaie a condensazione, ossia di caldaie di ultima generazione che assicurano alti rendimenti e minori consumi. Anche nel settore termotecnico la tecnologia corre, offrendo tipologie di impianti, caldaie, soluzioni tecniche che permettono un utilizzo più razionale del calore, minori costi di esercizio, minori consumi di combustibile e minore inquinamento.

I corsi continueranno con ulteriori approfondimenti nella prima settimana di aprile.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.