L’influenza non mette in ginocchio l’economia lombarda

Si dimezzano, rispetto all’anno scorso, i costi per le giornate lavorative perse

Il virus dell’influenza, quest’anno, non ha colpito anche l’economia.

Rispetto al 2005, secondo una statistica condotta dalla Camera di Commercio di Milano e dall’Istat, le spese che le imprese hanno dovuto sostenere, per compensare ai giorni di lavoro persi dai lavoratori a letto con l’influenza, si sono dimezzate (-53%).

Il calcolo dei costi, effettuato su un periodo di 14 settimane, da ottobre fino alla terza settimana di gennaio, è stato stimato 45 milioni di euro per 719 mila giorni di assenze dal posto di lavoro.

Le imprese lombarde, invece, hanno versato circa 9 milioni di euro per quei 130 mila giorni in cui il virus ha colpito.

Rispetto ai 3,7 milioni di euro per 55 mila giorni di malattia della provincia di Milano, Varese si è limitata a sborsare 847 mila euro per 12 mila giorni saltati in ufficio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 03 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.