L’Ulivo incontra il commissario prefettizio Guglielman

Accam, Agesp, consorzio Arno Rile Tenore, ma anche urbanistica e servizi sociali fra le priorità segnalate dal centrosinistra al commissario

Ieri pomeriggio i gruppi consiliari dimissionari dell’Ulivo  (Progressisti e Margherita – Democrazia è Libertà) hanno incontrato a Palazzo Gilardoni il commissario prefettizio Paolo Guglielman (foto), da poco insediatosi nel suo nuovo e importante incarico. Riceviamo e pubblichiamo il documento presentato al commissario dall’Ulivo. Vi si sottolineano le principali criticità esistenti in città rilevate dal centrosinistra, situazioni per le quali si chiede al commissario di mostrare particolare attenzione e di agire sollecitamente.


RingraziandoLa
per il cortese invito, in rappresentanza dei gruppi consiliari
dell’Ulivo Le sottoponiamo un breve promemoria che riassume le
situazioni politiche amministrative urgenti.

AMBIENTE
– Accam

La firma
del contratto di cessione in uso tra ACCAM (società di
smaltimento rifiuti) e comune di Busto Arsizio è la questione più
scottante. Ed è prioritaria una definitiva soluzione vista la
scadenza delle autorizzazioni regionali per il funzionamento
dell’impianto.

Il
consiglio era riuscito, attraverso una commissione, ad elaborare una
soluzione che prevedeva:

  • firma
    della convenzione approvata all’unanimità dal c.c. nel luglio
    2004

  • proposta
    di larga maggioranza su un atto transattivo di rinuncia ai
    contenziosi

Tutto
questo con gli impegni di garanzia patrimoniale della Provincia di
Varese nei confronti di ACCAM Spa (occorre ricordare che il comune di
Busto A. è il maggior azionista della società).

ARNO
RILE TENORE
Spa

Il
comune dovrà partecipare nelle prossime settimane
all’assemblea straordinaria dei soci della Arno Rile tenore Spa
(gestione smaltimento acque reflue), nella quale il comune di Busto è
il maggiore azionista (oltre il 20%).

L’assemblea
si è resa necessaria a seguito alla richiesta del comune di
Lonate Pozzolo di avere un membro nel CdA. Questo per chiudere un
contenzioso aperto dai comuni di Lonate Pozzolo e Ferno nei confronti
della società.

Il
presidente dell’A.R.T. Spa chiederà a breve un incontrò
con il commissario

S.P.A.
COMUNALI –
AGESP Spa

Situazione
delicatissima.

Nel
medio periodo si decide il futuro dell’ex municipalizzata. In gioco
la gestione del servizio gas/acqua “in house” e nei comuni
gestiti oggi. La liberalizzazione del mercato energetico ha portato
Agesp Spa a ipotizzare alleanze (Prealpi Servizi) che tardano a
concretizzarsi con danno per l’azienda e insicurezze occupazionali
che colpiscono i dipendenti.

La
concorrenza è agguerritissima e sta già colpendo nel
mercato della commercializzazione del gas, con l’entrata sul
mercato locale di altri fornitori.

Inoltre
la nomina in extremis, da parte del sindaco uscente, di un CdA
totalmente estraneo agli accadimenti dell’ultimo periodo danno un
quadro preoccupante della situazione.

Occorre
inoltre una verifica generale degli assetti di cose e persone
all’interno di tutte le società del gruppo Agesp Holding.

PATRIMONIO
– Convenzione con la Provincia

Firma
urgente della convenzione con la Provincia di Varese che garantirebbe
gli impegni economici che quest’ultima ha già inserito nel
suo piano triennale degli investimenti.

La cosa
andrebbe a beneficiare soprattutto la gestione patrimoniale del
Comune dove sembrerebbe che la Provincia abbia intenzione di
investire in maniera significativa (Villa Calcaterra, caserma
Carabinieri, Università Insubria, Liceo artistico, Nuovo polo
scolastico etc.).

URBANISTICA

Incarico
all’ufficio Urbanistica di avvio dell’istruttoria per la
realizzazione del nuovo Piano di Governo del Territorio (legge
urbanistica regionale).

Snellimento
nelle procedure autorizzative degli uffici per le pratiche edilizie

Verifica
delle situazione delle assegnazioni alle cooperative artigiane delle
aree nella zona produttiva a Sacconago, soprattutto per quanto
riguarda gli iter autorizzativi delle pratiche edilizie.

Verifica,
attraverso l’ufficio di piano, dell’incarico affidato all’arch.
Botta sullo studio preliminare dell’area delle Nord.

LL.PP.

Assegnazione
della gara di appalto per la Piazza Giovanni XXIII di Sacconago.

Verifica
della situazione tecnica progettuale della Piazza di M. Regina.

Via
libera ad eventuali interventi previsti sulle reti viabilistiche e
fognarie cittadine.

SERVIZI
SOCIALI

Occorre
verificare la situazione delle due case di cura per anziani dove il
comune partecipa: via T. Tasso e La Provvidenza.

Nella
Casa di riposo di via T. Tasso i dipendenti sono in contenzioso
sindacale
con la società a cui il comune ha dato in gestione
la struttura. La situazione ha ripercussioni pesanti sulla situazione
dei degenti.

Con
osservanza

Alberto
Grandi    Valerio Mariani

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.