La Bit pedala verso i mondiali di ciclismo

Grande emozione per l'inaugurazione dello stand varesino Land of tourism alla presenza dei gradi campioni delle due ruote

Chiappucci, Nardello, Bugno e la Noemi Cantele hanno tagliato il nastro e brindato per il futuro mondiale di ciclismo a Varese.
Uno stand colorato, pieno di riferimenti alla grande kermesse che si terrà tra due anni in città. "Sarà l’evento più importante degli ultimi 50 anni. Siamo orgogliosi perché Varese lo merita e va detto un grazie al presidente Reguzzoni che ci ha creduto e ha lavorato per questo primo risultato". Giangiacomo Longoni, assessore provinciale al marketing territoriale ha pronunciato poche parole a nome delle istituzioni varesine presenti nello stand al momento dell’inaugurazione. La Bit parlerà così anche varesino e soprattutto parlerà dei mondiali. All’inaugurazione erano presenti anche Chiappucci, Bugno, Nardello e cantele. Per il primo si tratta di una testimonianza di ricordi, ma anche di forte legame con il nostro territorio. Per Bugno la speranza di grandi successi così come per gli altri due ciclisti nostrani.

Galleria fotografica

Varese alla Bit 2006 4 di 12

L’agenzia formativa della Provincia ha lavorato per un rinfresco a base di dolcui tipici che venivano bagnati con il vino dei Ronchi.
Una partenza brillante in sella alle biciclette che resteranno nelo stand a disposizione di visitatori curiosi che potranno così cimentarsi con tempie  percorsi in attesa di vedere le gare a Varese.
Presso lo stand nel padiglione 19 è possibile trovare molto materiale informativo e numerose guide realizzate grazie all’accordo di rogramma sul turismo tra Camera di commercio e Provincia.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 febbraio 2006
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Varese alla Bit 2006 4 di 12

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.