La Fabi in assemblea

IL sindacato autonomo dei bancari si riunirà venerdì 3 al De Filippi

Si terrà venerdì 3 Marzo a partire dalle 15.00, presso il Collegio “De Filippi” di Varese, l’Assemblea Generale di tutti gli Iscritti alla F.A.B.I. (Federazione Autonoma Bancari Italiani) della provincia di Varese.

All’ordine del giorno è prevista la preparazione, a livello provinciale, del XVIII Congresso Nazionale della F.A.B.I., convocato a Genova per i giorni dal 21 al 24 Marzo seguenti, al quale parteciperanno più di 600 Delegati provenienti da ogni parte d’Italia.

Nell’Assemblea, dopo il dibattito sulle problematiche sindacali e congressuali, si procederà poi all’elezione della Delegazione che rappresenterà il Sindacato provinciale di Varese nella massima assise nazionale; vi faranno parte 14 Delegati, espressione diretta degli oltre 2.500 Iscritti (tra colleghi attivi, esodati e pensionati), su una popolazione di circa 3.900 Bancari, addetti presso le 35 Aziende di Credito, presenti in provincia, alle quali si aggiungono le Esattorie e le Finanziarie.

Sviluppo sostenibile e compatibile del settore, recupero di fiducia e credibilità delle Aziende di Credito, indebite pressioni commerciali e uso distorto degli incentivi, trasformazioni e riorganizzazioni aziendali e loro ricadute sui Lavoratori con mobilità e dequalificazione professionale, diminuzione dei livelli occupazionali con esodi e provvisorietà dei posti di lavoro, rinnovo dei contratti integrativi aziendali e futuro nuovo contratto nazionale; questi, in sintesi, alcuni dei principali argomenti di maggiore attualità che verranno posti al centro dell’attenzione dell’Assemblea.

Ma la F.A.B.I., il Sindacato maggiormente rappresentativo del mondo del Credito, si interrogherà anche, in occasione del Congresso, su alcuni grandi temi di fondo, per una riprogettazione e di un rilancio della propria iniziativa politico sindacale.
Autonomia del sindacato, democrazia economica, responsabilità sociale delle imprese, sono i temi nuovi di un irrinunciabile dibattito aperto, che la F.A.B.I. propone con coraggio in uno snodo importante del percorso dell’Organizzazione, e diventano i temi sui quali si cercheranno le possibili convergenze con le altre forze sindacali del Settore, per recuperare e riproporre quell’unità del “tavolo” sindacale, persa a suo tempo ed ora tanto attesa dai Colleghi.

In questo scenario e con queste prospettive si colloca il confronto avviato recentemente con la CISL e la FIBA/Cisl, verso un Patto d’Azione su linee programmatiche comuni che, nel rispetto dell’identità e dell’autonomia delle diverse Organizzazioni sindacali, realizzi, nel Settore, una rappresentanza più forte dei Lavoratori, che ponga le proprie basi su condivisi valori di fondo, e restituisca ai Bancari un “tavolo” di confronto con le Controparti, più incisivo e qualificato..

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.