La Lombardia a Londra a scuola di Road Pricing

Al vaglio della delegazione di consiglieri regionali il ticket di ingresso pagato dagli automobilisti intenzionati a entrare in città

Una delegazione del Consiglio regionale lombardo e del Comune di Milano sarà a Londra da mercoledì 15 a venerdì 17 febbraio per studiare e approfondire il sistema del Road User Charging, conosciuto anche come Road Pricing (ticket di ingresso pagato dagli automobilisti intenzionati a entrare in città).

La visita londinese, a cui prenderanno parte il Vicepresidente del Consiglio regionale Marco Cipriano (DS), il presidente della Commissione regionale “Ambiente” Stefano Maullu (FI), il presidente della Commissione regionale “Trasporti” Marcello Raimondi (FI), i Consiglieri regionali Ennio Moretti (LN), Silvia Ferretto Clementi (Gruppo Misto), Carlo Monguzzi (Verdi) e Giuseppe Civati (DS), oltre ai Consiglieri comunali di Milano Domenico Maio, Alan Rizzi e Stefano Pillitteri, fa seguito alla visita che la Commissione “Ambiente” della Regione Lombardia aveva effettuato venerdì scorso 9 febbraio al Centro di Ricerca di Ispra.

La Regione Lombardia –ha spiegato Stefano Maullu (FI)- sta predisponendo una legge quadro sull’ambiente e nostro interesse è quello di raccogliere il più ampio numero possibile di conoscenze, informazioni e dati scientifici al riguardo. Anche la visita a Londra rientra in questo ambito, con l’obiettivo di approfondire la conoscenza del Road User Charging che nella capitale inglese è in funzione dal febbraio 2003”.

Scopo del Road User Charging è quello di far pagare agli automobilisti un prezzo per la fruizione dello spazio stradale, in modo da favorire un utilizzo migliore dell’infrastruttura e dei servizi ad essa collegati.

Esistono modalità differenti di applicare il Road User Charging: si va dalle Toll Roads, strade a pagamento utilizzate principalmente per finanziare i costi dell’infrastruttura stradale, alle High Occupancy Toll Lanes, corsie gratuite per chi viaggia in più di due o tre persone e a pagamento per gli altri, al Congestion Charging, realizzato soprattutto nei centri urbani per diminuire il traffico e migliorare l’ambiente.

La delegazione istituzionale lombarda incontrerà a Londra il direttore Luis Willumsen di Steer Davies Gleave, società che presiede alle gestione e all’attuazione del Road User Charging nella capitale inglese, i responsabili della Tfl (Transport for London) e i massimi rappresentanti delle istituzioni locali londinesi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 febbraio 2006
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.